Fiorentina-Lazio, fari puntati su Muriel: il colombiano ha cambiato la stagione dei viola

muriel
© foto www.imagephotoagency.it

Luis Muriel, insieme a Chiesa, sono considerati i giocatori più pericolosi della Fiorentina

Luis Muriel è arrivato quando la Fiorentina appariva alla ricerca disperata del gol. In quella situazione difficile il ds Corvino estrasse la carta del colombiano ex Sampdoria e da quel giorno il classe ’91 ha stravolto i viola in senso positivo, gol e assist, anche se mister Pioli deve ancora trovare un equilibrio stabile a questa squadra forse eccessivamente a trazione anteriore. Lo score di Muriel parla chiaro: fra campionato e Coppa Italia, dieci presenze e sette gol, confezionando un assist vincente. Rendimento altissimo, anche in considerazione che il ragazzo nativo di Santo Tomàs è entrato subito in campo pur non avendo nelle gambe una perfetta condizione fisica e inserendosi senza alcun problema nei meccanismi dei toscani. Domenica sera la Lazio di mister Inzaghi dovrà essere molto accorta nell’approcciare il match contro i viola.

NON FAR VOLTARE MURIEL – Il colombiano dovrebbe essere marcato strettissimo, data la grande tecnica e l’abilità nel primo controllo che gli permettono di saltare agevolmente il diretto avversario. Per le doti da scattista, l’innato fiuto del gol e anche per effetto di una certa somiglianza fisica, è stato paragonato da numerosi esperti a Ronaldo ‘Il Fenomeno’.