Connettiti con noi

Campionato

Breda: «Con la Salernitana non sarà facile, ma…»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Breda ha analizzato la stagione della Lazio, soffermandosi anche sulla prossima sfida con la Salernitana. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Lazio Style Radio.

CAMBIAMENTI – «Dal punto di vista tattico è una stagione interessante e mi riferisco a molte squadre del campionato. Sono tornati allenatori importanti, compreso Sarri. La Lazio ha cambiato molto, passando dal 3-5-2 di Inzaghi al 4-3-3 di Maurizio. Punta a dominare, non è semplice ma ha fatto bene a confermare buona parte della rosa, anche se qualcuno non è forse adatto alle idee di Sarri».

QUADRA – «Ci sono calciatori più o meno adatti alle caratteristiche del gioco dell’attuale mister. Lazzari, ad esempio, in questo modulo è meno protagonista rispetto al passato. A volte si riesce ugualmente a trovare la quadra, però quando prendi un allenatore come Sarri devi anche mettere in conto di fare a meno di qualche big».

LUIS ALBERTO – «Luis Alberto ha bisogno di qualche tocco in più per fare le sue giocate, ma per il gioco di Sarri si rischia di andare fuori tempo. La Lazio è ancora alla ricerca di un percorso, cercando di smussare qualche angolo. Sarri ha fatto le cose migliori prendendo squadre in difficoltà, trovando grande disponibilità da parte di tutti. Quando invece prendi una squadra abituata a vincere, non è invece così scontato».

SALERNITANA-LAZIO – «Sabato la Lazio affronterà la Salernitana, che è ripartita con entusiasmo con la nuova proprietà. I valori in campo però sono diversi, c’è tanta differenza tra le due squadre a livello di qualità. La squadra di Colantuono davanti punta molto su Djuric, cercheranno di saltare il pressing della Lazio per cercare le sue sponde. Sarri ha invece interpreti importanti, che devono ancora tirare fuori il loro meglio».

Advertisement

News

Advertisement