Diaconale: «Caicedo indagato? Ridicolo tirare in ballo la Lazio»

diaconale
© foto www.imagephotoagency.it

Il portavoce della Lazio, Arturo Diaconale, si è espresso in merito all’ultima vicenda che sta circolando nelle ultime ore e riguarda Caicedo

Felipe Caicedo è finito tra gli indagati per presunta combine di un match di Liga. Non sembra aver pace la Lazio, sistematicamente presa di mira dai media nazionali per motivi extracalcistici. Riguardo questa ultima vicenda è intervenuto Arturo Diaconale, portavoce di Claudio Lotito, che ai microfoni di Radio Incontro Olympia ha dichiarato: «Attaccare la Lazio è ormai uno sport nazionale. Un’accusa per essere a conoscenza dei fatti, ma non per aver compiuto reati, risalente a 7 anni fa, usata per tirare dentro la Lazio, lo trovo ridicolo. La Gazzetta dello Sport si sta dimostrando un po’ troppo nordista. Il titolo è fuorviante per la qualifica, ma non si può impugnare dal punto di vista giuridico. Ci sono colleghi ai quali ci rivolgeremo per essere più attenti, questo sì. Mi auguro poi sia ben specificato come la Lazio non sia minimamente implicata nella vicenda».

FELIPE ANDERSON«Sicuramente adesso Felipe rientra con maggiori motivazioni. Mi auguro che possa dimostrare sul campo tutto quanto il suo valore. Con maggiore determinazione rispetto a prima per dimostrare concretamente che si è tutto quanto risolto. Tifosi? C’è una sorta di schizofrenia, un po’ un difetto tipico anche di un certo tipo d’informazione. Si passa dall’esaltazione alla depressione. Normale invece che ci siano nell’arco della stagione momenti di pausa e di stanca. Spero si possa ripartire alla grande».

Articolo precedente
Steaua, Dica: «Lazio favorita, non siamo riusciti ad allenarci…»
Prossimo articolo
canigianiCanigiani: «Ottimo seguito dei tifosi a Bucarest. Da oggi via alla vendita per il match di Coppa Italia»