Connettiti con noi

News

Curiosità sulla Champions League

Redazione LazioNews24

Pubblicato

su

Photo by Tim Bechervaise on Unsplash

In principio era la Coppa Campioni, soprannominata “coppa dalle grandi orecchie”, ma oggi è ormai conosciuta con il nome di Champions League, ovvero Lega dei Campioni.

Nata nel 1955, il primo match disputato di questa magica e affascinante competizione fu uno Sporting – Partizan, a Lisbona, il 4 settembre dello stesso anno. Lo scontro diede inizio a quella che sarebbe poi diventata, già in pochi anni, la competizione calcistica per club più bella e prestigiosa del mondo. Ad affrontarsi da allora sono state le migliori squadre del panorama europeo, in formule che sono cambiate nel tempo, così come i campioni che la coppa l’hanno sollevata. Dal 1955 fino al 1991 la formula fu la più semplice possibile, ovvero ad eliminazione diretta e con le sole squadre vincitrici dei maggiori campionati più la regina d’Europa uscente a sfidarsi. Una doppia sfida, andata e ritorno, a cominciare dai Sedicesimi di finale fino alla gara secca della Finale. Nel ’92 la svolta, con lo storico cambio del nome, da Coppa dei Campioni a Champions League. Negli anni Novanta poi furono diverse le formule e modalità di partecipazione, che hanno visto tante sperimentazioni, fino al 2003, dove si arrivò alla ormai nota composta da tre turni di qualificazione, otto gironi e poi ottavi. 

Tante le curiosità sulla Coppa dalle grandi orecchie. A cominciare dalle formazioni che questa competizione l’hanno vinta di più e sono sempre state considerate come le favorite per le quote vincente Champions League. La regina della competizione è il Real Madrid, per questo definita squadra dei “Galacticos”, che ne ha collezionate 13 (di cui tre consecutive dal 2016 al 2018). Subito dopo i rossoneri del Milan, con 7 coppe in bacheca e l’ultima vinta ad Atene contro il Liverpool. A seguire proprio il Liverpool, campione uscente, che ne ha vinte 6, poi Barcellona e Bayern Monaco con 5 e Ajax con 4. 

Un’altra curiosità riguarda anche il trofeo in sé. La coppa originale, infatti, non sempre viene consegnata e rilasciata alla squadra vincitrice. Il trofeo resta infatti alla Uefa, che la consegna solo in replica (dal 2009 delle stesse dimensioni, prima era dell’80%) alla vincitrice per la premiazione. La coppa deve essere però riconsegnata due mesi prima della finale al quartier generale della UEFA, che la conserva fino al giorno della finale, dove sarà alzata da una nuova formazione. Sono solamente cinque le squadre ad aver ricevuto e mantenuto il trofeo originale: Real Madrid, Ajax, Bayern Monaco, Milan e Liverpool.

Per l’edizione 2019-2020, di cui purtroppo non sappiamo ancora l’esito e se si andrà verso un rinvio o una cancellazione definitiva, le curiosità sono sempre interessanti e particolari. Le quote vincente della Champions League vedono i campioni in carica del Liverpool dati solo a 8, e quindi non favoriti per il titolo finale. Ad essere invece i più quotati sono i ragazzi del Manchester City di Pep Guardiola, dati a 4,50. I campioni inglesi sono, tra l’altro, la formazione partecipante all’ultima edizione di Champions con più punti conquistati in campionato di tutti, ben 98. Un’altra grande favorita nelle quote vincente Champions League è poi il Barcellona, dato a 5,50. Una curiosità interessante riguarda proprio i Blaugrana e il loro pubblico: sono stati oltre 1,4 milioni gli spettatori che hanno assistito a una loro gara al Camp Nou lo scorso anno, i primi in tutta Europa. Sempre a proposito di stadi e capienza, in Champions la capacità media degli impianti delle trentadue squadre partecipanti è di 51.097 spettatori. Il 59% di questi stadi è poi di proprietà del club che ci gioca.

Tra le favorite e presenti nelle quote vincente Champions League non manca poi la Juventus di Maurizio Sarri, finalista per ben due volte nelle ultime quattro edizioni 2015 e 2017, perse entrambe contro le spagnole Barcellona e Real Madrid. Cristiano Ronaldo è l’uomo che dovrà sfatare quella che ormai è una maledizione per i bianconeri, che hanno perso nella loro storia sette finali di Champions. Per questo motivo la Vecchia Signora resta nel gruppo delle favorite con una quota di 7 nel caso di vittoria finale. A chiudere il gruppo delle pretendenti al trono restano poi Real Madrid, Bayern Monaco e Paris Saint-Germain. I Galacticos nelle quote vincente Champions League sono dati solo a 10, probabilmente per il cambio in panchina e le prestazioni altalenanti avute dall’addio di Zidane fino al suo ritorno. I Blancos sono anche la squadra che più di chiunque altro ha fatto la storia della competizione. Oltre alle tredici vittorie, è anche la formazione con i giocatori che hanno giocato più finali (8 Francisco Gento, 7 Alfredo Di Stefano e 3 Cristiano Ronaldo), con il maggior numero di finali disputate (16) e di finali consecutive vinte (3). Il Bayern Monaco è invece una delle squadre che ha ottenuto maggiori successi negli ultimi anni, vincendo sia nel 2001 che nel 2013, ma perdendo anche diverse finali nel 2010 e 2012. I bavaresi sono dati a 12, così come i francesi del PSG, che non hanno mai alzato il prestigioso trofeo, nonostante le ingenti somme economiche investite negli ultimi dieci anni.

In attesa di conoscere il futuro della competizione e se e quando si potrà ritornare ad ammirare le migliori sfide calcistiche al mondo, non ci resta che goderci i tanti momenti emozionanti del passato e le curiosità della più bella competizione per club al mondo!

Advertisement