Correa: «Gara di ritorno sarà tosta, ma non dovremo aver paura! Scaloni? Penso solo alla Lazio»

© foto www.imagephotoagency.it

El Tucu Correa, al termine di Lazio-Siviglia, ha analizzato il match ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste

Joaquin Correa, al termine della sconfitta rimediata dalla Lazio questa sera contro il Siviglia, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, dove si è espresso in questo modo sulla gara: «Loro giocano un calcio particolare, di possesso. Oggi si sono messi un po’ dietro e sono ripartiti, così hanno trovato il primo gol. È stata una partita difficile, ma non è finita. Abbiamo avuto delle occasioni davanti al portiere che non hanno portato al gol. Dobbiamo mantenere la mentalità. La partita di ritorno sarà tosta ma non dobbiamo avere paura. Dobbiamo fare il nostro calcio, non pensare a loro ma fare un gol subito per mandarli in confusione. Loro hanno avuto tante occasioni, potevano fare di più. Siamo ancora vivi ed abbiamo ancora fiducia. Genoa? Pensiamo a domenica, a recuperare e a vincere. Ho tanti amici, mi ha fatto piacere rivederli. Scaloni? Penso alla Lazio e a fare bene domenica».

Correa a Sky Sport

«Loro giocano un calcio particolare, un calcio di possesso e ripartenze. Sono ripartiti bene e ci hanno fatto gol. Non siamo riusciti a pareggiare, è stata una partita difficile ma non è finita qui. Abbiamo avuto delle occasioni, la mia e quella di Adam  nel primo tempo. Non dobbiamo stare giù, manca ancora la partita di ritorno, anche se lì non sarà facile. Dobbiamo fare il nostro calcio, non pensare a loro. Dobbiamo fare meglio e cercare di segnare subito per mandarli in confusione. Loro anche hanno sbagliato tante occasioni dove potevano fare di più. Siamo ancora vivi, dobbiamo avere fiducia. Ora pensiamo subito alla gara di domenica col Genoa e a vincere. Mi ha fatto piacere rivedere tutti i miei ex compagni, da Banega a Vazquez. Speriamo di batterli lì. Scaloni in tribuna? Penso alla Lazio e a fare bene. Dobbiamo vincere la partita di domenica»