Connettiti con noi

Hanno Detto

Cessione Salernitana, Fabiani: «Tutto risolto, era Lotito conclusa»

Pubblicato

su

Il DS della Salernitana Fabiani ha spiegato come tutta la documentazione richiesta sia stata presentata correttamente

Angelo Fabiani, intervistato dai microfoni di Telecolore, ha spiegato nei dettagli come tutta la vicenda della cessione della Salernitana sia ormai conclusa grazie al deposito della documentazione richiesta:

«Di tutta questa vicenda hanno parlato un pò tutti tranne le persone deputate. Alcune volte certe dichiarazioni possono infastidire. Viviamo in un mondo in cui tutti vogliono apparire. Noi siamo fiduciosi e rispettosi delle istituzioni. Ciò che è stato chiesto abbiamo fatto. Mi auguro che in seguito non ci sia l’avvocato di turno che dica cose inesatte. Le cose vere e certe sono quelle pubblicate dalla Salernitana che si possono poi confrontare con la documentazione prodotta».

RAPPORTI CON LA LAZIO – «Rapporti con la Lazio? Il problema si poneva dal punto di vista di terzietà nei confronti della Lazio e delle sue società correlate. Si è proceduto per quello richiesto, non ci sono state mai frizioni o litigi. C’è stato uno scambio di idee. L’era Lotito-Mezzaroma si è conclusa al triplice fischio di Pescara. Da quel momento abbiamo iniziato a lavorare in tal senso sul trust, non è possibile risolvere una situazione del genere in pochi giorni».

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA – «Abbiamo presentato tutto quello che ci ha richiesto la Federazione. Non è una società indebitata o sull’orlo del fallimento ma una società gestita in modo trasparente e pulito e in salute. La documentazione presentata è ampiamente sufficiente. Sull’iscrizione ritengo, vista la terzietà e la serietà della FIGC, visto il merito sportivo acquisito sul campo e la documentazione esaustiva in tutti i punti, che non ci debbano essere problemi. Altrimenti ci avrebbero detto che il trust non andava bene e mi dispiace che è stato detto nei giorni scorsi che il trust della Salernitana sia stato bocciato e che all’improvviso in Italia siano diventati tutti esperti di trust. Tranquillizzo l’ambiente e la tifoseria, dalla vecchia proprietà è stato fatto di tutto e di più affinchè il merito sportivo acquisito sul campo venga garantito».

Advertisement