Calciomercato Lazio, si pensa al post-Keita: ecco i possibili sostituti per non far rimpiangere il senegalese

© foto www.imagephotoagency.it

Sembrerebbe difficile la permanenza di Keita alla Lazio. Per questo, la dirigenza capitolina starebbe pensando al miglior giocatore per sostituirlo: ecco tutti i nomi

Caso Keita. Il senegalese, con un contratto in scadenza nel 2018, ha espresso la volontà di non rinnovare con la Lazio. Tante le squadre che lo vorrebbero ma che, inevitabilmente, si devono scontrare con le esose richieste del presidente Lotito che, se da una parte vuole evitare di perdere il talento classe ’95 a parametro zero, dall’altra vorrebbe cercare di monetizzare nel migliore dei modi la cessione di uno dei pezzi pregiati della scuderia biancoceleste. La dirigenza capitolina, inoltre, per non farsi trovare impreparata a un eventuale addio di ‘Keitinha’ dalla Capitale, sta monitorando vari giocatori che potrebbero non far rimpiangere ai tifosi della prima squadra di Roma le giocate de ‘La Maravilla‘. Nel corso di questi giorni di calciomercato, sono stati numerosissimi i nomi accostati alla Lazio in vista di un’ipotetica cessione del senegalese:

AZMOUN – Sembrava quasi conclusa la trattativa tra Rubin Kazan e Lazio per l’acquisto del cartellino di Sardar Azmoun. L’operazione sarebbe stata particolarmente importante per la dirigenza capitolina, che avrebbe dovuto ‘sborsare’ ben 18 milioni per accaparrarsi colui che in patria è definito ‘l’Ibrahimovic iraniano‘. Extracomunitario, il trasferimento di Caicedo all’ombra del Colosseo avrebbe escluso l’arrivo del classe ’95, ma le cose potrebbero essere soltanto rimandate alla prossima sessione di mercato…

BRAHIMI Yassine Brahimi, l’esterno algerino del Porto, avrebbe ‘stregato’ il ds Tare che, archiviata l’operazione Azmoun, avrebbe puntato tutto sul classe ’90. Approdato nel club portoghese dopo aver fatto la spola tra Rennes e Granada, l’attaccante sarebbe ben felice di poter iniziare una nuova esperienza nella Lazio, ma l’accordo tra le due società non sarebbe stato ancora trovato.

EDER E JOVETIC – Accostati alla Lazio come contropartite che l’Inter avrebbe potuto utilizzare per portare Keita alla corte di Spalletti, Eder e Jovetic, i due attaccanti attualmente in nerazzurro. Se a proposito del montenegrino non sono arrivare conferme, le parole dell’italo-brasiliano avrebbero spento le speranze di coloro che sarebbero stati ben contenti di vederlo vestire la maglia con l’aquila sul petto.

RAMSELAAR – Non si è mai spenta la pista olandese che porta all’ala sinistra del PSV Eindhoven, Bart Ramselaar. Il classe ’96, iniziata la propria carriera nell’Utretch e giunto solo nel 2014 nella formazione di Cocu, sarebbe una scommessa che potrebbe trovare nello scacchiere di Simone Inzaghi le migliori condizioni per crescere e migliorarsi.

GHEZZAL – Solo qualche giorno fa, è spuntato un nome nuovo per il post-Keita. Il profilo in questione sarebbe quello di Rachid Ghezzal, 25enne svincolatosi dal Lione. Dopo aver collezionato 87 presenze in Ligue 1, il giocatore sarebbe alla ricerca di rivalsa e l’importante palcoscenico della Lazio potrebbe concedergli lo spazio tanto auspicato.

SUSO – Probabilmente il profilo migliore per non far rimpiangere Keita ai tifosi biancocelesti sarebbe quello di Suso. Lo spagnolo, infatti, conosce bene il calcio italiano viste le sue recenti esperienze con la maglia del Milan e del Genoa, e la dirigenza capitolina potrebbe concludere positivamente l’affare visti i frequenti contatti tra i due club.

GLI ALTRI – Rimangono in piedi le piste che porterebbero a Valentino Lazaro del Salisburgo, Jonathan Viera del Las Palmas e Nicola Sansone del Villareal.