Ballotta: «Nel derby non esistono favorite. Immobile? Punto su di lui!»

ballotta
© foto www.imagephotoagency.it

Il pensiero dell’ex biancoceleste Ballotta sul derby

Mancano poche ore e poi sarà derby. Lazio e Roma si sfideranno sul campo dell’Olimpico in una delle partite da sempre più suggestive del campionato. L’ex portiere della Lazio Marco Ballotta ha detto la sua ai microfoni di Sky Sport: «Nel derby non esiste una favorita. Speriamo che oggi arrivino i tre punti, sarebbero fondamentali in chiave Champions. Punto sulla personalità di Immobile, nonostante non sia al top della forma. Dall’altra parte Dzeko è sempre un fattore, c’è anche la sana sfrontatezza di Zaniolo. Chi avrei sempre voluto con me al derby? Magari Npesta. Era quello che dava più sicurezza: faceva reparto da solo, risolveva tante problematiche».

INZAGHI – «Lo ammetto, non me lo vedevo tanto da allenatore. Ho conosciuto bene il calciatore e il ragazzo, so bene com’è fatto. Abbiamo sempre avuto un bel rapporto, passavamo tanto tempo insieme nel prepartita e in ritiro. Giocando a biliardo, per esempio. Lui voleva sempre vincere. Anche rubando eh! Era una costante, la voglia di vittoria ce l’ha di natura, doveva riuscirci in qualsiasi modo. Quando perdeva buttava per aria tutto. -Non vale!-, poi diceva. Insopportabile. Oggi sta dimostrando quanto vale, tenendo testa a tutte le pressioni che mette una piazza come Roma. E questo lo fa crescere in fretta come allenatore».