Badelj, prima volta a Firenze da avversario: al ‘Franchi’ lo amano ancora

Badelj
© foto www.imagephotoagency.it

Nel ricordo degli anni trascorsi e del ricordo di Davide Astori: tra Milan Badelj e la Fiorentina c’è ancora rapporto d’affetto

Quante battaglie con la maglia della Fiorentina, chissà se l’emozione prenderà il sopravvento. Milan Badelj torna all’“Artemio Franchi” da avversario per la prima volta, uno stadio che gli rievoca tanti ricordi per gli anni vissuti in viola. Un’esperienza fatta di episodi anche emozionanti, come ad esempio il passaggio al suo braccio della fascia di capitano dopo la morte di Davide Astori. Milan non ha dimenticato l’amico compagno, lo ha onorato due giorni fa in occasione del suo anniversario, viaggiando con la propria compagna fino a San Pellegrino pur di posare un fiore sulla sua tomba e di mostrare all’immagine sorridente del capitano sulla lapide di rame la foto del figlio piccolo da poco nato.

BADELJ E FIRENZE NEL RICORDO DI “DA13” – Non è una casualità il fatto che la prima rete siglata da Badelj con la Lazio sia stata dedicata proprio a Davide Astori. E basta questo gesto per pensare che domenica sera lo stadio fiorentino accoglierà il centrocampista biancoceleste con un forte applauso, nonostante la telenovela per il rinnovo della scorsa stagione terminata con l’addio. Il croato per salutare scrisse una lettera d’amore verso la piazza e i tifosi, ecco perchè Fiorentina-Lazio non sarà una partita qualunque per lui.