L’AVVERSARIO – Udinese: le due vittorie consecutive con Sassuolo e Atalanta hanno salvato la panchina di Delneri. Contro la Lazio…

Del Neri udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Analizziamo l’Udinese, prossimo avversario della Lazio

È Antonin Barak l’uomo che ha salvato Delneri e l’Udinese al termine di una settimana di fuoco. Sono 6 i punti raccolti dall’ex allenatore di Chievo e Sampdoria andando oltre ai 4 che gli erano stati chiesti dalla società in quello che era una sorta di ultimatum, termine che il tecnico friulano ha fatto capire di non aver gradito molto. La sua squadra ha reagito nel modo giusto alle difficoltà del momento, amplificate anche dalle assenze, quelle dello squalificato Samir e dell’infortunato Jankto. L’Udinese non ha dimostrato armi tattiche diverse dal solito, nè individualità in grado di spaccare una partita, ma almeno l’allenatore bianconero ha cominciato a ruotare i titolari, una mossa che gli ha permesso di alzare l’asticella dell’attenzione e garantito una squadra sempre fisicamente reattiva a dispetto degli straordinari dettati dal turno infrasettimanale. Contro l’Atalanta il 4-5-1 e il 4-4-1-1 non sembravano troppo diversi da quelli che avevano segnato una delle prestazioni più controverse, quella di Firenze, dove andò in scena un primo tempo raccapricciante. Stavolta, invece, i friulani hanno fatto fatica a carburare, sono andati ugualmente sotto nel punteggio, ma poi hanno avuto il merito (e la fortuna, ma ci sta) di pareggiare proprio all’ultimo minuto prima dell’intervallo su calcio di rigore. Nella ripresa il sinistro di Barak e il rigore parato da Bizzarri a Cristante hanno regalato la seconda vittoria consecutiva ai bianconeri, ossigeno puro per mister Delneri.

COSI’ IN CAMPO CONTRO LA LAZIO – Centrocampo quasi obbligato per Delneri che recupera Jankto ma perde Behrami e Hallfredsson. Con il ceco ci saranno Barak e Fofana. In difesa torna Samir. Davanti solito ballottaggio PericaLasagna.

PROBABILE FORMAZIONE UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Larsen, Danilo, Nuytinck, Samir; Barak, Jankto, Fofana; De Paul, Maxi Lopez, Perica.