Connettiti con noi

Hanno Detto

Ventura: «Potevo andare alla Lazio nel 2016, su Sarri…»

Pubblicato

su

Gian Piero Ventura, ex CT dell’Italia, ha svelato un interessante retroscena sulla sua carriera: il tecnico è stato molto vicino alla Lazio

Gian Piero Ventura, ex CT dell’Italia, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radiosei. Ecco le sue parole:

«Sono stato molto vicino ad allenare la Lazio, ho fatto una scelta sbagliata cinque sei anni fa. Potevo scegliere di venire e non l’ho fatto. La Nazionale era stimolante per uno della mia generazione. La Lazio era fortissima, c’era ancora Felipe Anderson»

SULLA SQUADRA DI QUEST’ANNO – «Mi incuriosisce molto la Lazio. L’arrivo di Sarri non è stato facile perché passare da una cultura di modulo di gioco degli ultimi anni sempre a cinque e poi passare a quattro, credo che occorra un po’ di tempo. La partita con la Salernitana ha accelerato i tempi, piano piano si intravede anche l’entusiasmo con cui vengono fatte alcune cose. La Lazio ha la possibilità con l’Atalanta anche per un posto in Champions. Anderson e Immobile sono giocatori che non tutti hanno per non parlare di Milinkovic e Luis Alberto. C’è la possibilità di fare qualcosa di importante, il campionato è ancora lungo. I primi segnali sono incoraggianti. I giocatori sono stati bravi a rendersi disponibili a questo cambiamento epocale»

SU IMMOBILE – «Noi prendemmo Ciro dal Genoa in cui aveva fatto cinque gol in quel campionato. Cercammo di capire come sfruttare le sue qualità, oltre ad essere un grande giocatore è anche un gran professionista ha sempre la voglia di migliorarsi. Ha incominciato a trovare la sua strada divenendo capocannoniere al Torino che di questi tempi è cosa rara».