Connettiti con noi

Hanno Detto

Vecino: «Gol a Tottenham e Lazio? Non capivo quello che succedeva»

Pubblicato

su

Matias Vecino ha parlato in una lunga intervista al podcast “Colpo di testa”. Le parole del centrocampista uruguaiano

Matias Vecino ha parlato in una lunga intervista al podcast “Colpo di testa”. Ecco alcune parole del centrocampista uruguaiano, che ha ricordato anche il gol siglato contro la Lazio nel 2018 e contro il Tottenham in Champions League.

«In quel momento non sento niente, sei dentro la partita, sei concentrato su quello che devi fare. Mi emoziono di più quando ho rivisto il gol, la telecronaca, i video dei tifosi. Quando sei dentro non riesci a capire esattamente quello che succede. Con lo stadio vuoto è molto diverso, c’è un clima molto più rilassato, da allenamento praticamente. Non c’è quella pressione lì che ti procura lo stadio pieno quando devi vincere o quando stai facendo male. È difficile giocare senza pubblico, io con l’infortunio sono stato tanto tempo fuori e adesso sto giocando qualche partita, si respira un ambiente diverso. Quando sbagli è importante dimenticare subito e ripartire. Quando fai bene invece ti dà più fiducia, soprattutto all’inizio della partita, rischi di più, il corpo ti fa sentire se stai bene. Già dal riscaldamento quando mi sento libero e sento che le gambe vanno forti, so che non avrò problemi. Invece quando arrivi da 3 partite consecutive magari ci metti un po’ più di tempo per entrare in partita o parti piano per poi accelerare».

Advertisement