Tare: «Vincere stasera per tornare in Europa. Cataldi? Non è in vendita»

vizeu
© foto www.imagephotoagency.it

Manca poco al fischio di inizio di Napoli-Lazio. Nel pre partita è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, il diesse biancoceleste Igli Tare: «L’esperienza con Pioli è stata buona e spero possa andare all’Inter anche per nostri interessi. Ho conosciuto l’uomo, oltre l’allenatore, e il rapporto è ottimo. Per me è uno dei migliori tecnici italiani. La gara di oggi ci può dare tre punti, ma l’importante è la continuità che può dare. Nello spogliatoio si percepisce energia positiva, lavoriamo tutti bene e c’è entusiasmo, veniamo qui a Napoli con la consapevolezza di fare bene e sperando di continuare. Il mio obiettivo è quello di vincere stasera, per quelli della stagione ne riparliamo a marzo. La Lazio deve essere sempre in Europa, quindi non ci nascondiamo».

Un giudizio sull’inizio di Djordjevic: «Chi ha avuto modo di allenarlo l’ha sempre apprezzato perché lavora tanto per la squadra. Prima del suo infortunio dell’anno scorso abbiamo conosciuto un altro giocatore. Tutti hanno degli alti e dei bassi. In questo momento la Lazio va, ha trovato degli equilibri, questo non dobbiamo dimenticarlo. Ma sono sicuro che Djordjevic potrà dare una mano

Sull’ambiente: «Lavorare qui non è facile, la gente si aspetta sempre tanto. E’ una piazza molto umorale. Parlare di progetti si può, ma è legato ai risultati. Guardando però i risultati, i giocatori e la loro età, si può dire che le premesse per essere positivi per il futuro ci siano tutte. Cataldi? Fa piacere la convocazione, è cresciuto tanto. E’ alla Lazio da tanto tempo e non è in vendita».