Tacchinardi: «La Lazio ha bisogno del suo miglior Immobile. Ecco perché Tudor mi ha sorpreso»
Connettiti con noi

News

Tacchinardi: «La Lazio ha bisogno del suo miglior Immobile. Ecco perché Tudor mi ha sorpreso»

Pubblicato

su

Tacchinardi: «La Lazio ha bisogno del suo miglior Immobile. Ecco perché Tudor mi ha sorpreso». Le parole dell’ex calciatore

Intervenuto ai microfoni di dotsport.it, Alessio Tacchinardi ha parlato della nuova Lazio di Tudor. Queste le sue parole:

PAROLE – «Mi piacerebbe un giorno lavorare con Igor perché lo stimo tantissimo. Ora però gli faccio solo un grande in bocca al lupo. La sua fase difensiva? Vuole una difesa elastica, spesso la squadra difende a 4 in realtà. Non è il classico 3-4-2-1. Mi ha anche un po’ sorpreso ad essere sincero perché pensavo che sarebbe stato più drastico nel cambiamento rispetto a Sarri. Guendouzi e Kamada, o Vecino, si abbassano molto, diventano quasi un centrale aggiunto con i due braccetti della difesa a tre che si trasformano in terzini. Evidentemente ci vorrà tempo per vedere la squadra che ha in mente. In campionato, contro la Juve, la Lazio ha giocato una partita con l’intensità che piace a lui. Anche in Coppa Italia, a Torino, ha fatto un buon primo tempo. Nella ripresa però ho visto gli scheletri della Lazio di Sarri. La squadra non ha ancora abbandonato i dettami del vecchio allenatore. Il buco che Casale prende sul gol di Chiesa, facendosi infilare da un lancio centrale da 50 metri, è grave. Cosa manca ai biancocelesti? La Lazio ha bisogno del suo miglior Immobile. L’attaccante centrale è il punto di riferimento per Tudor. Se lui non funziona, la squadra fatica».

Copyright 2024 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.