Superlega, ecco cosa rischia la Uefa: domani la sentenza dell'UE
Connettiti con noi

News

Superlega, ecco cosa rischia la Uefa: domani la sentenza dell’UE

Pubblicato

su

Superlega, ecco cosa rischia la Uefa: domani la sentenza dell’UE. Le ultime

Il Corriere della Sera scrive e si sofferma sulla sentenza in arrivo domani alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea: se il 15 dicembre è lo storico anniversario del pronunciamento su Bosman che rivoluzionò la gestione dei contratti dei calciatori con i club, il 21 potrebbe diventarlo per un argomento come la Superlega. Il quotidiano si sofferma su come si arriva a domattina. Nasce tutto dall’originale progetto che aveva tra i suoi principali propulsori l’allora presidente juventino Andrea Agnelli, ma quel tipo di format non esiste più e in caso fossero accolte le rimostranze di A22, la nuova società cui è stata affidata la gestione del “caso Superlega”, si ripresenterebbe in una forma del tutto differente da quella, esclusiva e d’élite.

Dalla preoccupazione su sanzioni e ripercussioni, il tutto è scivolato su un altro piano: può un modello in cui l’ente organizzatore ha il potere di regolamentare, sanzionare e anche gestire gli aspetti commerciali di fatto nella sua interezza, come si inserisce nelle norme europee sulla concorrenza? La vicenda va sbrogliata e un anno fa, dopo un primo parere (non vincolante) favorevole è arrivata una sentenza europea sull’Anversa e sull’incompatibilità tra norme sui vivai e quelle dell’UE, un pronunciamento che può ribaltare tutti. Le ultime righe sono dedicate a una sorta di previsione. Possibile che venga mantenuto lo status quo, complicato che ci sia un salto del banco completo. Ma soluzioni intermedie sono possibili: da non escludere, per esempio, che all’UEFA venga tolta la possibilità di sanzionare chi organizza tornei alternativi, aspetto che già di per sé darebbe forza alla Superlega. Il CEO di A22, Bernd Reichart, ha detto che in quel caso sarebbe già pronto a proporre il nuovo format che comprende 60 squadre e garantisce inclusività ed equità, strizzando l’occhio anche a realtà più piccole, fuori dall’élite degli squadroni.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.