Lazio, Inzaghi: «È successo qualcosa di magico, vittoria strameritata»

lazio inzaghi
© foto Inzaghi

Il mister Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni Rai alla fine di Juventus-Lazio, dopo la conquista della Supercoppa Italiana

Finisce 1-3 la finale e la Lazio conquista la Cocacola Supercup, mister Inzaghi ha commentato la gara davanti alle telecamere della RAI: «Sicuramente è successo qualcosa di magico, in due settimane scarse abbiamo battuto due volte la Juventus. Questa sera abbiamo meritato la vittoria. Ci abbiamo sempre creduto e abbiamo meritato il trofeo. Ho grandissima fiducia nei miei ragazzi: i subentrati possono benissimo giocare dal primo minuto, Luis Alberto ha stretto i denti per esserci poi è stato ammonito e l’ho tolto. Onore a noi per questa partita. Al di là del sogno Scudetto noi dobbiamo lavorare per goderci serate come queste. Dedico la vittoria a tutte le persone che sono sempre stati con me, alla mia famiglia: loro ci sono sempre stati».

Il tecnico poi ha preso parola anche sulla radio tematica, Lazio Style Radio

Così il mister: «Questa coppa vale tantissimo, noi lavoriamo tanto per queste serate. Io e il mio staff siamo una grande famiglia ed insieme ai giocatori abbiamo vissuto momenti fantastici. Ringrazio ancora i nostri tifosi perché non era facile seguirci con i tanti kilometri di distanza, ma chi c’era s’è fatto sentire. Dobbiamo continuare cosi per sognare ancora. Dedico tutto alla mia famiglia perché con loro condivido gioie e dolori, pochi dolori ma ho sempre potuto contare su di loro».

Dopo le dichiarazioni rialsciate, il tecnico piacentino è intervenuto anche in conferenza stampa:

Ecco le parole del tecnico piacentino: «Oggi era molto importante vincere, questa ha più valore della vittoria in campionato. Ero fiducioso, avevo visto i ragazzi bene. L’avevamo preparata nel migliore dei modi, analizzando ogni singolo episodio. Era la quarta finale in quattro anni e ne abbiamo vinte tre. Ne ho quattro giocate e tre vinte anche in Primavera, sei trofei me li tengo stretti. Non avremmo ottenuto nulla senza il grande gruppo che mi accompagna: quello che proponiamo io e il mio staff è sempre seguito alla lettera. La Juventus all’Olimpico aveva fatto meglio, ma stasera hanno trovato una grande squadra. I bianconeri dispongono di una grandissima rosa e per noi batterli due volte è motivo di orgoglio. Se guardo i loro cambi in corsa con Cuadrado, Douglas Costa e Ramsey mi rendo ancora più conto dell’impresa fatta in questi dieci giorni. Alla ripresa avremo una partita difficile a Brescia con alcune assenze. Passeremo un Natale sereno, ma lo sarebbe stato indipendentemente perché ho un gruppo che da tre anni e mezzo mi fa emozionare per come ci segue e per le sensazioni che trasmette. Questa vittoria è fantastica, ma ricordo con grande piacere anche il successo in Coppa Italia e il 3-2 di Murgia in Supercoppa. La Juventus ha pochi punti deboli, ma tutto è possibile con un gruppo straordinario come il nostro».