Steaua-Lazio, Inzaghi: «Domani partita importantissima, vogliamo metterci alle spalle questo momento negativo». E su Felipe…

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dei sedicesimi di Europa League, Steaua Bucarest-Lazio

I capitolini devono lasciare in fretta i fantasmi di Napoli e pensare al match di domani sera contro la Steaua Bucarest.  Siamo alla vigilia della sfida e, come di consueto, il tecnico Simone Inzaghi risponderà alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa. Ecco l’intervento del tecnico direttamente dalla sala stampa dell’Arena Națională di Bucarest:

Vi farà bene giocare subito dopo la partita con il Napoli?
«Sicuramente noi non vediamo l’ora di tornare a giocare. Ora è un momento negativo che vogliamo assolutamente metterci alle spalle. Ne abbiamo parlato, abbiamo analizzato tutto con i ragazzi. Domani dovremo fare una partita importante, troveremo una squadra di qualità che sta passando un buon momento di forma. Inoltre anche l’ambiente sarà importante. Dovremo fare una partita da vera Lazio».
E’ la prima volta che perdi tre partite consecutive da allenatore…
«Si è analizzato tutto con i ragazzi, parlando in tranquillità della situazione che stiamo vivendo come squadra. A parte quella con il Genoa, sono state partite decise da episodi. Abbiamo lavorato bene questi giorni, cambierò qualcosa in formazione. In Europa League vogliamo continuare il nostro percorso che abbiamo intrapreso ad inizio stagione».
E’ un momento decisivo della stagione? Chi non ci sarà?
«Per quanto riguarda domani, è una partita importantissima. Abbiamo voluto questa qualificazione con tutte le nostre forze. Siamo voluti andare avanti su tutti i fronti e ci siamo. vogliamo andare avanti anche in Europa e proseguire il nostro percorso in campionato. Inoltre, speriamo di aggiudicarci anche la semifinale con il Milan. Non sono partiti con noi de Vrij, Marusic, Luis Alberto e Parolo. Crecco è nei convocati».
Ci sarà Felipe Anderson? Cosa è successo in questi giorni?

«E’ tornato ad allenarsi con il gruppo capendo probabilmente di aver sbagliato. L’ho trovato concentrato e motivato. Per domani è convocato, forse non partirà dall’inizio, ma sarà un’arma da sfruttare per noi. L’ho visto motivato e sereno, mi tranquillizza soprattutto questo, è un ragazzo sensibile, ma ora l’ho visto tranquillo. Ci potrà dare una mano fino alla fine della stagione».

Cosa ti ha fatto più arrabbiare di queste tre sconfitte?
«Nella partita con Milan e Napoli gli episodi non sono stati a noi favorevoli. Con il Genoa avremmo dovuto fare di più. Fortunatamente non siamo abituati a periodi come questi, ma con la freschezza e la mentalità li supereremo sicuramente».

Articolo precedente
Steaua-Lazio, Leiva: «Dobbiamo tornare quelli di prima, possiamo vincere contro chiunque»
Prossimo articolo
formello marchetti lazioMarchetti a Calciatori Brutti su dove sia finito: «Allenamenti e briscola con Djordjevic!»