Stankovic: «La Lazio è nel mio cuore, ma l’Inter…»

© foto @LazioNews24

Stankovic ha analizzato il match di campionato Inter-Lazio ed espresso la propria opinione sulla corsa Champions e Milinkovic-Savic

Ben 21 trofei alzati al cielo durante le esperienze con Inter e Lazio. Per Dejan Stankovic questa partita non sarà mai come le altre. Il doppio ex della sfida, che andrà in scena questa sera, ha risposto alle domande de La Gazzetta dello Sport. Questa una parte dell’intervista: «Con una ho iniziato e con una ho finito: non posso non portarmi addosso il ricordo. La Lazio sarà sempre nel mio cuore, ma l’Inter… è l’Inter. È stato un onore vestire e vincere tutto con quella maglia. E giocare al Meazza un brivido unico. Mai avuto paura del pubblico, anzi, era una carica in più».

Come si inquadra Inter-Lazio di questa sera?
«Partita mai banale, sempre bellissima come in passato. Simone Inzaghi sta facendo un lavoro eccellente con la Lazio. Non sono sorpreso, lo potevo essere l’anno scorso. Adesso vedo i frutti, vedo calcio vero. E la squadra è in forma. E si presenterà al Meazza con l’intenzione di vincere la partita. Meno in forma è invece l’Inter, ma questi cali li conosco. Esistono da sempre. Ma se togliamo queste ultime due settimane, Spalletti sta facendo un lavoro spettacolare. Ha plasmato una squadra che gioca a memoria».

Chi potrà indirizzare la partita di stasera?
«Dico Vecino per l’Inter e Milinkovic­Savic per la Lazio. Matias sta lavorando alla grande, non si vede sempre ma fa un lavoro oscuro di notevole livello. E poi è sempre presente in fase di costruzione. Può emergere oggi. Così come Sergej che quando si trova a giocare grandi partite diventa ancora più dominante».

A proposito, è già pronto per il salto in un club ancora più grande?
«Decisamente sì. Non conosco la politica della Lazio, non so cosa vorranno fare e quale sia la sua valutazione. Ma io faccio un discorso soltanto tecnico: è cresciuto del 300%, è uno dei cinque migliori centrocampisti d’Europa».

La Lazio merita la Champions League…
«Vero, senza dubbio. Sta giocando così bene…».

Però là davanti sono in cinque per quattro posti: chi resta fuori?
«Non so, però se dovessi scegliere tra Inter e Lazio, preferisco i nerazzurri in Champions. Lo meritano per tutto ciò che rappresenta il club. La Champions deve tornare nella Milano nerazzurra».

Articolo precedente
Inter-Lazio live direttaInter-Lazio, le probabili formazioni
Prossimo articolo
immobileImmobile, quanti tabù da sfatare contro l’Inter