Stadio della Lazio, tra sogno e realtà

stadio
© foto @Lazio News 24

Stadio della Lazio, tutti i possibili scenari della nuova casa biancoceleste

La Roma avrà il suo stadio a Tor di Valle, dopo l’ok ricevuto da parte del Comune di Roma si aspettava solo una mossa della Lazio, mossa che non è tardata ad arrivare con il comunicato della società biancoceleste. Oggi il Nuovo Corriere Laziale dedica ben due pagine alla questione Stadio per la Lazio: il nuovo Stadio delle Aquile dovrebbe sorgere sulla via Tiberina, avendo il presidente Lotito dei terreni proprio in quella zona, terreni che sarebbero ideali per una serie di infrastrutture che si potrebbero agevolmente collocare. Verrebbe impedita l’esondazione possibile del fiume Tevere (impossibile che avvenga da un solo lato, considerando quanto si è deciso per Tor di Valle…), si potrebbero allestire funzionali servizi di tra‐ sporto pubblico, ovvero un prolungamento della metro B1 o persino una nuova metro leggera od un trenino nuovo di zecca. A livello di viabilità su gomma, la location è messa sicuramente meglio, almeno a livello di partenza, rispetto all’area dell’Ippodromo di Tor di Valle. Nel comunicato della società inoltre si evince la chiara volontà di non voler prendere in considerazione lo Stadio Flaminio, vecchia casa biancoceleste. I problemi intorno a questo impianto infatti non sono pochi: impossibilità di costruire negozi, limitazioni di cubatura, carenza di parcheggi, costi e tempi di ristrutturazione enormi, quindi anche se per i tifosi sarebbe un vero e proprio ritorno la possibilità appare davvero remota. Il progetto che con molta probabilità verrà presentato è quello del 2005, con alcune modifiche, realizzato dall’Alfonso Mercurio Archietti s.r.l Group che prevedeva un impianto con circa 40.000 posti, un museo biancoazzurro, bar, negozi e un’ampia area commerciale. Un luogo insomma dove poter vivere lo stadio sette giorni su sette. Adesso non resta che stare a guardare e attendere il consenso della Regione Lazio per lo stadio della Roma per poi farsi avanti con il proprio progetto.