Lazio, Luis Alberto insostituibile. Come cambia il modulo con Nani e Anderson

Nani portogallo
© foto www.imagephotoagency.it

Inzaghi ha da fare con un Luis Alberto in super forma e due rientri eccellenti: come può cambiare la formazione della Lazio con Nani e Felipe Anderson

La Lazio, dopo le prime quattro giornate di campionato, si attesta come la quarta forza della Serie A. Vincitrice anche della Supercoppa italiana ai danni della Juventus Campione d’Italia, la squadra di Inzaghi ha iniziato nel migliore dei modi la sua stagione. L’allenatore biancoceleste, gratificato dalle prestazioni dei suoi uomini, in particolare di Luis Alberto e Immobile, potrà contare a breve anche su Nani, colpo del mercato estivo e reduce da un infortunio al ginocchio. Al rientro dell’esterno portoghese (possibile una sua convocazione per la sfida di mercoledì col Napoli) seguirà anche quello di Felipe Anderson (stimato tra circa un mese). E allora, come può cambiare la squadra biancoceleste con questi due giocatori?

Nani e Felipe Anderson, una convivenza difficile?

L’esterno offensivo portoghese è impiegabile su entrambe le fasce ma è adattabile anche come trequartista o seconda punta. La convivenza di Nani con Felipe Anderson in campo può apparire complicata, soprattutto per l’importanza in fase avanzata di Milinkovic e Luis Alberto: il portoghese potrebbe essere schierato insieme al brasiliano solo rinunciando ad uno tra i due giocatori che in questa fase iniziale hanno fatto benissimo. Ad esempio, tornando alla difesa a 4, in un 4-2-3-1, con Parolo e Leiva a centrocampo e una trequarti formata da Anderson, Luis Alberto (o Milinkovic) e Nani dietro a Immobile. Pensando al 4-3-3, il portoghese e il brasiliano attesi da Inzaghi agirebbero ai fianchi di Immobile, con Luis Alberto o Milinkovic arretrati sulla linea di centrocampo. Quel che appare prevedibile, dunque, con Nani e Felipe Anderson insieme, è l’impiego di una difesa a 4 e la rinuncia ad un giocatore tra Luis Alberto e Milinkovic.

Con Nani, senza Felipe Anderson

Il portoghese, il cui rientro è ormai prossimo, potrebbe anche affiancare Immobile come seconda punta. In questo caso, uno tra Luis Alberto e Milinkovic agirebbe da trequartista in un 3-4-1-2. Altra soluzione in questo senso è il 3-5-2: con questo modulo potremmo vedere il serbo agire sulla linea di centrocampo a scapito di Luis Alberto (o viceversa) insieme a Lulic, Parolo, Leiva e Basta, con uno schieramento già visto nella recente trasferta di Verona.

Con Felipe Anderson, senza Nani

Il rientro di Felipe Anderson è previsto per la seconda metà di ottobre. Da allora Inzaghi potrà contare sul brasiliano per il prosieguo del tour de force tra campionato e coppe. Come può cambiare la Lazio col brasiliano e senza Nani? Il ruolo naturale del numero 10 biancoceleste è sulla corsia destra, ma è imprevedibile, senza la velocità del portoghese sulla sinistra, vederlo schierato in un 4-3-3; così, il brasiliano può agire da trequartista insieme a Milinkovic o Luis Alberto nel 3-4-2-1. Improbabile anche, come si è visto lo scorso anno, che Inzaghi lo schieri sulla linea di un centrocampo a 5. Altra soluzione, anche se poco usata nella scorsa stagione, è vedere il brasiliano in campo da seconda punta insieme a Immobile.