Connettiti con noi

News

Squalifica Sarri: ecco quando verrà presa la decisione sul ricorso

Pubblicato

su

La Lazio ha presentato ricorso per la squalifica di due giornate inflitta a Sarri, tra lunedi e martedì la decisione definitiva

La Lazio ha già inoltrato il ricorso alla giustizia sportiva per la squalifica di due giornate rimediata da Maurizio Sarri dopo il triplice fischio del match con il Milan per atteggiamento minaccioso contro Saelemaekers e espressioni blasfeme nel tunnel degli spogliatoi. L’allenatore in conferenza stampa si è difeso dicendo: «Non mi aspettavo due giornate di squalifica. Sono stato minaccioso perché un ragazzino non ha portato rispetto, nel frattempo un calciatore del Milan teneva per il collo uno dei nostri. Ho detto all’arbitro che mi ha fatto prendere in giro da un ragazzino per un quarto d’ora per poi espellermi. Lui ha ravvisato due bestemmie che non ho mai pronunciato, per questo motivo ho già sentito i miei legali e se c’è almeno una possibilità su un milione andrò avanti»

Come riporta il Corriere dello Sport l’unica possibilità è quella di ottenere un turno di sconto e rivedere l’allenatore in panchina già nella trasferta con il Torino. Il mister ha smentito di aver bestemmiato e ha tre testimoni, tra staff e dirigenti, che hanno ascoltato il suo sfogo. Le accuse di blasfemia sono state riportate solo dal referto arbitrale e non dagli ispettori federali. Il club capitolino fa leva sul fatto che non è stato preso in considerazione l’atteggiamento provocatorio del calciatore belga. Il ricorso verrà discusso tra lunedì e martedì.