Connettiti con noi

News

Coronavirus, Speranza: «Guardiamo con fiducia al futuro, serve cautela»

Avatar

Pubblicato

su

Il Ministro della Salute parla dell’emergenza Coronavirus in Italia con toni distesi ma chiede prudenza e gradualità

Mancano pochi giorni al 3 maggio, data di scadenza dell’ultimo DPCM. A meno che non ci siano novità, dal giorno dopo partirà la Fase 2 per cercare di fermare il Coronavirus. Il Ministro della Salute Speranza si è espresso sull’emergenza in Italia nel corso dell’inaugurazione dell’Edificio Alto Isolamento dell’Istituto Spallanzani di Roma:

«La curva si è piegata, possiamo guardare con fiducia al futuro, ma con cautela. Ci sono le condizioni per programmare il domani ma con i piedi ben piantati nell’oggi. Il virus circola ancora nel nostro territorio, guai a pensare che la battaglia sia vinta. Abbiamo creato le condizioni ma adesso prudenza e gradualità massima, siamo davanti a un nemico difficile. Dalle curve del contagio si vede oggi una situazione diversa rispetto alle settimane precedenti: questo grazie alle misure drastiche che abbiamo adottato ma anche grazie agli italiani che sono stati all’altezza della sfida drammatica. Ci siamo trovati tutti di fronte a un fatto epocale che sarà ricordato sui libri di storiaUno tsunami che ha sconvolto le vite di ciascuno di noi. Lo Stato, le istituzioni, le regioni hanno risposto con forza e determinazione a questa onda anomala entrata nelle nostre vite. In poco tempo le Regioni, le comunità, i presidi sanitari hanno messo in campo una sfida nuova. Le istituzioni ci sono: qui c’è stata una Regione all’altezza, che ha affrontato con coraggio una sfida tremenda, una Regione dove c’è la Capitale: ne va dato merito al presidente Zingaretti e all’assessore D’Amato».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement