Spadafora sulla modifica del Protocollo: «Difficile entro il 20 giugno»

© foto @CalcioNews24

Il Ministro dello Sport Spadafora si è espresso sulla possibile modifica del Protocollo per evitare la quarantena di squadra

Per rendere attuabile la modifica del Protocollo sanitario e far sì che, in caso di nuovi contagi, l’intera squadra non entri in quarantena, c’è bisogno di una modifica del decretolegge del 16 maggio.

A tal proposito, durante la trasmissione Porta a Porta, il Ministro Spadafora ha detto: «Visto che la situazione sanitaria è andata a migliorare, la Figc ha proposto delle modifiche al protocollo che proprio poche ore fa il Comitato tecnico scientifico ha ritenuto che dal punto di vista scientifico sono d’accordo ma bisogna cambiare la norma che è contenuta in un Dl che è un decreto legge. O si fa un emendamento oppure si mette in un prossimo decreto legge: ovviamente in entrambi i casi non credo ci siano i tempi per cominciare dal 20, cercheremo di fare il prima possibile. Ne parlerò con il presidente del Consiglio e anche con il ministro Speranza ma sicuramente abbiamo bisogno di un provvedimento che vada a modificare un decreto. In ogni caso la Figc aveva dato la loro disponibilità a giocare anche con il primo protocollo, quello in cui si prevedeva la quarantena di 14 giorni».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy