La GIOCATA del match / La Lazio ci prova, ma paga le ingenuità: agli ottavi va il Siviglia!

© foto www.imagephotoagency.it

Siviglia-Lazio, la giocata del match: gli andalusi vincono 2-0 e si qualificano per gli ottavi di Europa League. Vani i tentativi dei biancocelesti

Siviglia-Lazio / Niente da fare. La Lazio mette da parte tutte le ipotesi di ‘remuntada’ e viene eliminata dall’Europa league dopo la sconfitta al Sanchez Pizjuan contro il Siviglia. A decidere il risultato le reti di Ben Yedder al 20′ e di Sarabia al 78′. La squadra di Inzaghi ci prova fino alla fine, ma paga le ingenuità di alcuni singoli, come Marusic che si fa espellere dall’arbitro Taylor per una gomitata ai danni di un giocatore andaluso. E dire che i biancocelesti, in quel momento, si stavano rendendo sempre più pericolosi, visto anche il cartellino rosso rimediato da Vazquez al 60′. Il fallo del montenegrino ha spezzato le ali ai capitolini, che avrebbero potuto sperare fino alla fine nell’impresa.

ERRORI – Tanti gli errori commessi dai giocatori con l’aquila sul petto. A partire da Patric, ‘colpevole’ in occasione del primo gol del Siviglia di tenere in gioco Ben Yedder. Poco preciso anche Strakosha, che devia male la palla e la rende a ‘portata di piede’ per l’attaccante della formazione di Machin. Unica nota positiva Danilo Cataldi, che gioca con coraggio andando anche vicino alla rete da calcio di punizione. La Lazio paga anche la cattiva condizione fisica di alcuni suoi giocatori, tra i quali Immobile e Milinkovic, oltre che le assenze di Luis Alberto e Parolo. Il bomber di Torre Annunziata è stanco ed affaticato, non riesce ad impensierire quasi mai la retroguardia avversaria, tranne quando fallisce una clamorosa occasione tentando il pallonetto. Correa, infine, parte dalla panchina, Inzaghi lo fa entrare al 48′ ma non ripaga la fiducia dell’allenatore, diventando praticamente una presenza impalpabile all’interno del campo. Termina qui, dunque, l’avventura europea della Lazio, che – nell’arco di pochi giorni – sarà impegnata contro Milan e Roma. Ora si rischia davvero di gettare davvero un’intera stagione alle ortiche.