Siviglia-Lazio, Borghi: «Risultato d’andata pesante, ma gli spagnoli non sanno gestire il risultato»

© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Borghi – giornalista sportivo e telecronista di DAZN – ha commentato la gara di ritorno tra Lazio e Siviglia

Momentaneamente archiviato il campionato, per la Lazio si riapre la parentesi Europa. Mercoledì sera, la squadra d’Inzaghi si giocherà l’accesso agli ottavi di finale in casa del Siviglia. Gli spagnoli sono avanti di una rete, siglata da Yedder all’Olimpico, un risultato importante ma non impossibile da ribaltare. A commentare la gara che sarà è Stefano Borghi  – giornalista e telecronista di DAZN – sulle frequenze di Radiosei: «Il Siviglia è una squadra piuttosto imperscrutabile, da inizio stagione ci ha abituato ad un rendimento altalenante. Esempio lampante l’andata e il ritorno in Copa del Rey contro il Barcellona. Probabilmente – al di là delle caratteristiche – dipende dal fatto che è una delle squadre che ha giocato di più finora in Europa, sfiora ormai le 50 partite».

«Il risultato dell’andata è pesante, ma a favore della Lazio posso dire che come tante squadra spagnole, anche il Siviglia non dà il suo meglio nel gestire un risultato. Certamente lo Stadio, l’atmosfera Andalusa avranno un suo peso, perché li si respira un’aria calca e il pubblico è molto partecipe. L’andata? Stupito dal fatto che il gol spagnolo sia arrivato in contropiede, visto che – specialmente in trasferta – la squadra di Machin gioca proprio si questo fondamentale, mentre in casa è diverso».