Serie A, Nainggolan: «Si deve continuare. Impossibile decidere su scudetto e retrocessione»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex giallorosso ha voluto dire la sua sulla situazione attuale in Italia e di quali saranno le sorti del campionato

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha bloccato l’Italia e con lei la maggior parte delle strutture che la sorreggono: lo sport infatti ha subito grandi cambiamenti. La Serie A ad esempio è per il momento sospesa ed è a rischio il ritorno sul campo per terminare la stagione. Radja Nainggolan, intervistato dal Corriere dello Sport, ha voluto dire la sua sulla situazione e sulle sorti del campionato. Ecco le sue parole:

«Mi manca il campo, la quotidianità sul campo e passare il tempo con i miei compagni. Ci hanno dato un allenamento per mantenere la forma muscolare. E’ una situazione difficile, si è capovolto il mondo e speriamo che finirà il prima possibile, anche perché poi ha interrotto molte cose e dovremmo capire se si potrà portare a termine il campionato. Non è una cosa semplice e aspettiamo quello che decideranno. In Indonesia non si parla molto del Coronavirus e io leggo principalmente le notizie sul calcio e le sorti del campionato».

Il belga poi ha concluso così:

«Penso che la Serie A non può finire alle ventiseiesima giornata, non si è mai visto prima: mi sembra strano e non si può aggiudicare lo scudetto e decidere chi retrocedere. In questo campionato ci sono squadre forti, è molto equilibrato quest’anno: non c’è più una sola che concorre per il titolo ed è veramente imprevedibile chi vincerà il titolo». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy