Serie A, Di Marzio: «Non si può giocare ora. Sì all’ipotesi per luglio»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore ha detto la sua sulla situazione attuale in tutto il paese e sulla possibilità di finire il campionato in tempo

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha bloccato l’Italia e con lei la maggior parte delle strutture che la sorreggono: lo sport infatti ha subito grandi cambiamenti. La Serie A ad esempio è per il momento sospesa ed è a rischio il ritorno sul campo per terminare la stagione. L’allenatore Gianni Di Marzio ha detto la sua sulle sorti del campionato ai microfoni di TMW Radio. Ecco le sue parole:

«Con questo virus non si scherza. Dobbiamo seguire le regole, stare in casa, o ci porteremo qualche morto sulla coscienza. Maradona vinceva le partite da solo, non mi ricordo i suoi compagni di squadra in Argentina. Ronaldo è un grandissimo calciatore, ma le cose che ha fatto Maradona non l’ha fatto nessuno al mondo. Campionato? Al momento non si può parlare di ritorno in campo, non credo ce la faremo per maggio. Invece la data di luglio può essere quella giusta, si può giocare tranquillamente anziché fare amichevoli inutili in giro per il mondo. Non si può riprendere un campionato in 15 giorni, bisogna allenarsi prima. Il mondo del calcio doveva partire prima, si è mosso troppo tardi, giocando gare a porte aperte come Liverpool-Atletico Madrid». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy