Connettiti con noi

Hanno Detto

Serie A, Casini: «Speriamo di collaborare proficuamente col nuovo Governo, ecco cosa servirebbe»

Pubblicato

su

Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, ha parlato a 360 gradi dal Social Football Summit: le sue dichiarazioni

Intervenuto al Football Summit Club, Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, ha parlato di tantissimi temi legati al sistema calcio in Italia. Le sue dichiarazioni riprese da TMW:

«Come Lega noi ci aspettiamo che il governo, come in parte ha già fatto il precedente, riconosca l’importanza del calcio professionistico a tutti i livelli e non solo della Serie A, ma anche come strumento di crescita del paese. Il calcio muove risorse in 10-12 settori, c’è un indotto estremamente importante e le norme che si possono introdurre ci sono, speriamo di poter lavorare proficuamente col nuovo governo. La cosa più importante è che ci sia un ministro, che abbia la possibilità di partecipazione al consiglio dei ministri. Avere un ministro col portafoglio sarebbe un passo ulteriore, ma qui si entra in un discorso più ampio. Club contro la Nazionale? Non è vero, i presidente dopo la mancata qualificazione ai Mondiali l’assemblea di Serie A ha messo a disposizioni i calciatori per lo stage che ci sarà nella pausa per i Mondiali. C’è solo molta accortezza per quanto riguarda gli infortuni, visto che il rischio è molto alto. È impensabile immaginare che un calciatore non sia felice di giocare per la propria Nazionale. Social Football Summit? Le impressioni sono molto buone: è molto positivo usare uno stadio per questo tipo di manifestazioni. Gli stadi devono fare lo stesso percorso dei musei: prima erano considerati posti bui e adesso sono posti vivi, luminosi e ci si va anche a mangiare. Sugli stadi serve anche questo e questo evento lo fa. Poi i temi che vengono trattati sono estremamente importanti, soprattutto quello culturale, che è il più faticoso. Ascoltare i dialoghi tra arbitri e VAR? L’Italia è un paese del sospetto purtroppo e ascoltare i dialoghi sono tutte forme di trasparenze che abbattono questo sospetto. Argentini out per l’ultima prima del Mondiale? L’ho letto anche io, ma è un tema che riguarda solo alcune squadre, non è un tema di Serie A per il momento».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.