Sean Cox, condannato il tifoso della Roma: la sentenza

© foto @Facebook

Sean Cox, il verdetto del giudice inglese che ha punito uno dei tifosi protagonista di quella rissa

Era la vigilia di Liverpool-Roma, 24 aprile 2018, semifinale di andata della Uefa Champions League, prima della partita ci furono gli scontri tra i tifosi dei Reds e quelli giallorossi (QUI la notizia), l’irlandese Sean Cox, supporter degli inglese, finì in coma. Solo a luglio il cinquantatreenne riuscì a riprendersi, ma non del tutto, come rivelato dalla moglie (QUI la notizia). Una vicenda che scosse tutta l’opinione pubblica, con la UEFA che punì severamente la società romana e i suoi tifosi. Quest’oggi, la Corte di Preston, ha emesso il suo verdetto su Filippo Lombardi che – come riporta Gazzetta.it – è stato condannato a tre anni di reclusione, Danilo Sciuscio, invece, era stato già giudicato, lui dovrà scontare due anni e mezzo di prigione. Ora toccherà solo a N40, terzo tifoso indagato, considerato la persone che ha colpito Sean Cox, l’uomo è in attesa di estradizione in Inghilterra.

Articolo precedente
BehramiBehrami «Di Canio un trascinatore, ai tempi della Lazio lui…»
Prossimo articolo
classica marcatoriImmobile: «Un onore giocare alla Lazio, sono rimasto nonostante le offerte»