Sassuolo Roma, Dzeko e Fonseca: «Non ci capacitiamo, contro la Lazio avevamo dominato»

fonseca
© foto www.imagephotoagency.it

La Roma perde contro il Sassuolo per 4-2. Durante il post partita, tutto il rammarico di Fonseca e Dzeko

Un brutto KO per la Roma. La squadra di Fonseca si è arresa sul campo del Sassuolo: ai neroverdi è bastata poco meno di mezzora per indirizzare la gara, dominarlo e di fatto chiuderla. 4-2 per i padroni di casa. Risultatato che il tecnico giallorosso e Dzeko non sanno spiegarsi, come dichiarato nel post partita. Le parole dell’attaccante bosniaco: «Volevamo fare un pressing alto che non è riuscito bene. Il Sassuolo è una squadra veloce e tecnica e sono usciti troppo facilmente. Dopo 20 minuti eravamo 3-0 e non era facile. Contro la Lazio avevamo dominato, ma il nostro primo tempo non è stato nemmeno da Serie A. È una cosa difficile da spiegare, non so cosa dire. Se fai bene il pressing alto metti in difficoltà gli avversari, con la Lazio aveva funzionato: è un peccato perdere così».

FONSECA – «Devo fare i complimenti al Sassuolo. La verità è che non abbiamo giocato il primo tempo, è impossibile vincere difendendo così. Non mi capacito della grande differenza fra questa partita e quella con la Lazio. Cosa ci ha lasciato il derby? Io ho parlato prima della partita con i giocatori ed ero preoccupato. Dovevamo avere lo stesso atteggiamento avuto contro la Lazio, è un problema mentale, di ambizione. Un gruppo che vuole vincere sempre, deve affrontare ogni gara con lo stesso atteggiamento, che sia Lazio o Sassuolo. La squadra di De Zerbi non vale quella di Inzaghi, ma io avevo avvisato i miei ragazzi che sarebbe stata comunque una gara insidiosa».