Connettiti con noi

Hanno Detto

Sarri: «Su Zaccagni nel finale c’era fallo, ci serve qualcosa dal mercato»

Pubblicato

su

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky al termine della gara contro l’Udinese: le dichiarazioni del tecnico toscano

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky nel post-partita della gara contro l’Udinese. Le sue parole:

PAREGGIO FINALE – «La punizione finale era per noi, c’era fallo su Zaccagni. Rimane l’amarezza, abbiamo fatto un primo tempo confusionario forse anche a causa della gara contro il Napoli. Ottima reazione, ci sono aspetti positivi e negativi. Esco soddisfatto dalla reazione della squadra che ha dimostrato carattere e voglia di fare. Nel primo tempo eravamo in confusione».

REAZIONE – «Della reazione non se ne dovrebbe aver bisognO, bisognerebbe avere continuità nell’applicazione mentre in alcune partite siamo completamente vuoti. Giocare di giovedì può essere complicato ma siamo riusciti altre volte a fare buone partite. Parlo da un punto di vista mentale, dovremmo essere più continui ma a volte ci spegniamo completamente».

FASE DIFENSIVA – «Abbiamo dei momenti in cui giochiamo da squadra, purtroppo non lo facciamo con continuità. Sbagliamo molto in fase difensiva e non parlo solo dei difensori ma anche della posizione dei centrocampisti. Paghiamo tutto ma questo aspetto è da sistemare perchè una squadra che subisce così può anche diventare sfortunata».

PERCORSO – «Siamo ad un punto in cui ci sono ancora tante difficoltà. A volte sembra che abbiamo assimilato alcuni concetti che vengono smentiti la partita successiva. Non siamo ancora squadra nel vero senso della parola».

DIFFERENZE CON NAPOLI – «Stasera i miei erano molto più attivati, il primo tempo è stato condizionato da Napoli o dalla voglia di fare. Anche durante l’intervallo si notava che erano convinti di poter ribaltare la partita».

MERCATO – «Il mercato dipende dalla società, noi abbiamo bisogno di qualche operazione, che sia importante o un giovane ma qualcosa sicuramente dobbiamo fare. Poi se lo faremo in due o tre mercati lo sceglierà la società ma è oggettivo dire che abbiamo bisogno di qualcosa».

Sarri a Dazn

«Il primo tempo è stato molto confusionale. Serviva molto più ordine. Poi siamo riusciti a metterla apposto e addirittura a passare in vantaggio. Il pari al 97’ ci dà rabbia, anche perché a me sembrava fallo su Zaccagni. Davvero un peccato perché vincere oggi sarebbe stato un segnale e una svolta. Però dobbiamo trovare ancora solidità».

ANALISI – «Abbiamo dei momenti illogici durante le partite. Questo è palese. Siamo una squadra istintiva, umorale e stiamo lavorando per portarla pian piano a ragionare».

ERRORI – «Andiamo in troppi oltre la linea della palla e questo, quando perdi palla, complica le cose, perché ti costringe a correre indietro. Si tratta di un qualcosa di complicato».

INTERVALLO – «Nell’intervallo ero arrabbiato, ma ero convinto che, se trovavamo ordine, c’era margine per metterla apposto. I ragazzi mi sono sembrati convinti e infatti poi la partita è cambiata».

Sarri a Lazio Style Channel

RABBIA – «Ci rimane un po’ di rabbia perché secondo me il fallo lo subisce Zaccagni, doveva essere fischiato a nostro favore. Il gol potevamo evitarlo con una barriera ad uno e un altro uomo sul tiratore fuori area. Ci dispiace per il risultato, prendiamo di buono la reazione che abbiamo avuto. C’è poco da capire sul primo tempo, in campo ho visto una squadra in confusione dopo il tracollo di Napoli. Mi è piaciuta la reazione del secondo tempo».

ERRORI – «La fretta di voler risolvere la partita ti porta a certi risultati, si difende di rincorsa e subisci gol da giocatori fisici come quelli dell’Udinese. Oggi non ho visto una squadra disattivata. Hysaj è cresciuto nelle giovanili dell’Empoli come centrale e sa farlo bene, forse avrebbe bisogno di un po’ più di fisicità. In più ho scelto Radu perché lo avevo visto molto bene in allenamento. La formazione ho scelto questa perché volevo dare riscatto a tutti».

SCELTE – «Stasera era giusto se la giocassero questi giocatori, i cambi se ci serviranno li faremo domenica. I gol subiti sono tanti ed è un problema che ci tiriamo dietro dall’inizio. Difficile pensare che sia colpa solo della difesa, le responsabilità sono di tutti. Abbiamo un po’ di rabbia perché la sensazione di tutti noi è che il fallo da cui poi nasce il pareggio era punizione per noi. Mancavano tre secondi alla fine e se avesse fischiato avevamo fatto una grande rimonta che ci avrebbe dato tanta benzina. Così invece c’è tanto rammarico e tanta rabbia per il pareggio subito»

 

Sarri in conferenza stampa

ARBITRAGGIO – «Zaccagni è davanti, il primo fallo è a favore nostro, invece l’arbitro l’ha assegnato a loro e hanno segnato nel finale. Un pareggio così fa male. Avevamo avuto questa impressione dal campo, la confermo anche dopo che ho rivisto l’azione. Siamo stati sfortunati, ma succede quando non hai solidità».

SQUADRA POCO CONTINUA – «La squadra era attivata, non come a Napoli. C’erano le energie nervose. Abbiamo concesso troppi spazi e ci siamo messi in difficoltà. Abbiamo fatto una partita disordinata, ma la reazione c’è stata. Ci sono stati tanti episodi, due espulsioni e tanti gol».

QUANTO È ENTRATO NELLA LAZIO – «Penso di esserci entrato, ma noi abbiamo una squadra più istintiva che logica. E questo ci porta ad avere tante problematiche. In questo momento faccio fatica a razionalizzare tutto, ma il rapporto con i giocatori mi fa pensare che la sintonia è nata. La contestazione del pubblico? Ci sta che i tifosi risentano delle prestazioni e di quello che trasmettono i giocatori in campo. Vogliamo far tornare la gente allo stadio, ma dobbiamo ottenere risultati»

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.