Sarri: “Andare subito avanti di due gol ci ha facilitato. Koulibaly? Con i cori stava andando in difficoltà”

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la vittoria del suo Napoli, è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, il tecnico partenopeo Maurizio Sarri: “Abbiammo fatto un buon primo tempo, siamo andati subito sul doppio vantaggio e questo ci ha facilitato, nel secondo tempo abbiamo cercato di gestire la situazione, ma non siamo una squadra di gestione.”
Poi sulla questione Koulibaly: “Puo darsi che ci abbia condizionato, faccio i complimenti Irrati la situazione stava diventando imbarazzante, l’arbitro ha fatto bene ad interrompere. Dopo l’interruzione la concrentrazione è calata e da li abbiamo solo gestito. Il ragazzo penso sarà amareggiato ma sicuramente con l’aiuto dei compagni sarà sereno.

L’allenatore dei partenopei è intervenuto ai microfoni di Sky Sport:  “Domenica abbiamo un’altra partita difficile, il Carpi ultimamente sta facendo bene, dobbiamo pensare solo a questa partita. Con 15 partite dalla fine mi sembra strano che si parli di scudetto, la Juventus ha dalla sua anni di certezze, noi no, dobbiamo guardare la classifica partita per partita, può succedere una rivoluzione.  Abbiamo sbagliato a cercare di gestire il risultato, dovevamo solo continuare a giocare a calcio, le 3 partite settimanale di hanno inconsapevolmente condizionato quindi nel secondo tempo abbiamo fatto molto palleggio. Callejon ha fatto il decimo gol stagionale, sta facendo benissimo, ha un atteggiamento tattico esemplare, non possiamo quasi mai rinunciarci. Insulti ai napoletani? Io ho parlato con il quarto uomo perché la situazione stava diventato imbarazzante e Koulibaly  stava andando in difficoltà mentale, penso che Irrati abbia fatto benissimo”.

Sarri ha parlato anche nella tradizionale conferenza stampa post-partita:

Come giudica la prestazione della sua squadra?

“Siamo sbatti bravi nel primo tempo a capire dove potevamo vincerla. Riuscire a scoprire la palla per attaccare la profondità, abbiamo messo un’impronta pesante sulla partita. Nel secondo tempo non mi è piaciuta la gestione della gara, non mi piacciono questo tipo di gestioni perché non sono adatte a noi. Maggio ha fatto una buona gara contro avversari insidiosi.”

Su Callejon… 

“È cambiato che prima realizzava in Europa e adesso in campionato, se in Italia non segna e segna in Europa è un’anomalia che poi con il tempo va a posto. Stasera nei pochi minuti di difficoltà è venuto a coprire e a fare il quinto difensivo, per noi è irrinunciabile.”

Questa squadra come e dove è migliorabile?

“Oggi si poteva fare un secondo tempo di livello diverso, si doveva palleggiare di più in area avversaria e non lo abbiamo fatto. Quasi abbiamo dato la forza a Lazio di sperarci e questo mi fa pensare che siamo più adatti a macinare gioco che a gestire le partite.”

Su Gabbiadini…

“Non è al top della forma fisicamente dopo lo stop, è rimasto coninvolto anche sul mercato. Ora tutto è finito si sta allenando e credo che in quindici giorni possa tornare a dare un contributo più elevato. Gia stasera l’ho visto meglio rispetto a domenica.”

I tifosi guardano i risultati e stasera avete eguagliato il record di vittorie del Napoli di Maradona…

“Il record di Maradona è un anno in cui il Napoli non ha vinto”

Dove stava prima di arrivare al Napoli?

“Sono stato al vertice di classifiche anche se non erano di serie A. Io mi ritengo molto fortunato per il mio percorso che succede a uno a generazione. Ci devi mettere del tuo e ci vuole anche fortuna”.

Un commento sulla sospensione della partita…

“Dal campo i cori si sentivano pochissimo ed è una cosa alla quale purtroppo siamo abituati. Sentivamo molto i fischi verso Koulibaly, la situazione stava diventando imbarazzante e penso che l’arbitro abbia fatto bene a sospendere la gara. Una parte dello stadio ha iniziato ad applaudire quindi c’è anche un aspetto positivo.”