Connettiti con noi

News

Roma-Inter 2-2, Conte: «Capisco arbitri, ma il VAR non chiama per fare una passeggiata»

Pubblicato

su

Tra Roma e Inter all’Olimpico finisce in parità: Lukaku su rigore rende vana la rimonta giallorossa al gol iniziale di de Vrij.

L’Inter pareggia a Roma per 2-2 e si porta a meno cinque dalla Juventus capolista. Pesa un errore del direttore di gara che al 45′ pur essendo stato richiamato dal VAR ha confermato un gol da annullare in quanto viziato da un fallo di Kolarov su Martinez ad inizio azione. Ecco il dibattito nello studio del Club di Sky Sport sull’episodio della discordia.

Parte Bergomi: «Il primo gol della Roma era da annullare, c’è un fallo su Lautaro, non capisco perché l’arbitro abbia convalidato». Di Canio rincara la dose: «Martinez prova a posare il piede e tenta la torsione ma Kolarov lo prende in pieno, si trattava di fallo». L’allenatore dell’Inter Conte chiude: «Episodio su Lautaro dubbio? Non è dubbio, si tratta di una ingiustizia, l’episodio è chiaro e saremmo andati negli spogliatoi in vantaggio, però non voglio crocifiggere gli arbitri che sono anche loro in difficoltà. C’era stata una carica su Lautaro, se il Var ti chiama non è per fare una passeggiata. Sicuramente Di Bello ha commesso un errore grave, ma grande comprensione».

Advertisement