Roma, il comune dà il via alla riqualificazione del Flaminio

© foto www.imagephotoagency.it

Il Flaminio è una ricchezza di Roma e come tale deve essere trattata. Il comune come spiega ai microfoni dell’Ansa, l’assessore allo sport Daniele Frongia, ha dato il via alla riqualificazione dell’impianto: «Lo stadio Flaminio, oltre ad essere un impianto sportivo, purtroppo abbandonato da diversi anni, è un’importante opera architettonica e un bene d’interesse artistico e storico sotto tutela. Gli eredi di Pier Luigi Nervi detengono la proprietà intellettuale e i diritti morali sull’opera. Abbiamo quindi iniziato il percorso di riqualificazione dello stadio e dell’area circostante partendo da un confronto con l’ingegner Marco Nervi, con cui abbiamo subito deciso di partecipare al bando “Keeping it Modern”, della Getty Foundation, che mira a finanziare i progetti volti al mantenimento del patrimonio architettonico moderno». Continua poi Frongia: «Ho pertanto formalizzato, con la sindaca Raggi e l’assessore Berdini, l’interesse da parte di Roma Capitale a reperire quei fondi al fine di analizzare lo stato attuale dell’impianto e definire i passi successivi».

Articolo precedente
FORMELLO – Primo allenamento del 2017: si rivedono Wallace e Biglia, ancora out Milinkovic
Prossimo articolo
diaconaleDiaconale: «Sulla Lazio ci sono pregiudizi. Sui rinnovi la situazione è in evoluzione». Poi su Keita…