Il dott. Rodia: «Leiva sta bene, mentre Felipe Anderson…»

felipe anderson
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine dell’allenamento mattutino, il dott. Rodia ha fatto il punto della situazione sull’infermeria biancoceleste

Il pareggio all’Olimpico ha incoraggiato la Spal, ma ha fatto storcere la bocca in casa Lazio. Complice anche qualche assenza di troppo tipo quella di Felipe Anderson e Leiva. A rassicurare i tifosi è il dott. Rodia che – al termine dell’allenamento – fa il punto della situazione ai microfoni di Lazio Style Radio: «Felipe Anderson era tornato a disposizione del mister per la Supercoppa, dopodiché abbiamo rallentato i ritmi in quanto il giocatore è affetto da una tendinopatia inserzionale calcifica a carico dell’adduttore sinistro in una fase di riacutizzazione. Attualmente stiamo effettuando un trattamento e una preparazione specifica e personalizzata che ha come scopo quello di riportare il calciatore ad uno stato di forma ottimale per poter affrontare nel migliore dei modi la stagione appena iniziata. Lo stiamo trattando giornalmente e viene monitorizzato con esami clinici e strutturali settimanalmente per avere un’informativa ben precisa sui reali tempi di recupero. L’obiettivo è quello di portare Felipe ad uno stato di forma ottimale per permettergli di affrontare una stagione calcistica ricca di impegni. Approfitteremo anche del periodo della sosta di campionato». 

LEIVA E LOMBARDI – «LeivaHa avuto un affaticamento, durante la finale di Supercoppa, dal quale ha pienamente recuperato ed è a disposizione di mister Inzaghi». Per chiudere il quadro, il medico della società parla anche di Lombardi: «Durante il riscaldamento tra il primo ed il secondo tempo di Lazio-Spal, ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia destra, è stato sottoposto ad esami strumentali che hanno escluso lesioni fratturative. C’è stato un interessamento capsulo-legamentoso che lo farà stare a riposo domenica prossima e contiamo di recuperarlo dopo la sosta».