Connettiti con noi

News

Rizzoli: «Rigore su Caicedo? Il 99% degli arbitri lo avrebbe assegnato»

Pubblicato

su

rizzoli

Nicola Rizzoli, ex arbitro ed oggi designatore dei direttori di gara, ha commentato il tanto discusso rigore guadagnato da Caicedo

Ai microfoni di Radio Rai, l’ex arbitro ed oggi designatore AIA Nicola Rizzoli, è tornato a parlare del VAR e commentato il tanto discusso rigore assegnato alla Lazio, per il contatto tra Caicedo e Dragowski:

VAR A CHIAMATA – «Potrebbe essere una cosa da considerare. Non è un’idea che ci vedrebbe contrari ma la scelta deve essere fatta dall’IFAB, che decide le regole. In Italia ci sono molte più polemiche, è un discorso culturale rispetto agli altri Paesi. Non avrei nulla contro ma siamo all’interno di una competizione europea e mondiale. Al momento non è un argomento in discussione. Non so se si toglierebbero le polemiche».

RIVEDERE EPISODI DUBBI – «La cosa da dire è che guardando le statistiche, i numeri, si capisce che non essendo il calcio una scienza i dubbi resteranno sempre. Si dovrebbe magari andare a rivedere troppe azioni. Sul protocollo c’è scritto di andare a rivedere gli errori chiari ed evidenti, per questo motivo non sempre gli arbitri vanno a rivedere le azioni».

MIGLIORARE – «Il ruolo del VAR non è ancora professionale, nel giro di qualche anno saranno tutti professionisti. L’arbitro preferisce chiaramente non sbagliare, bisogna in questo caso applicare un protocollo che è molto restrittivo proprio per il “grave ed evidente errore”. Il protocollo può essere migliorato, il progetto VAR è giovane e quindi anche attraverso gli errori verrà perfezionato».

RIGORE LAZIO – «Ripeto che il calcio non è una scienza esatta. Se guardiamo la dinamica dell’azione era difficilissimo dal campo vedere qualcosa di diverso nella dinamica dell’azione con il contatto tra Caicedo e Dragowski. C’è stata malizia dell’attaccante, il 99% degli arbitri avrebbe dato il rigore».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement