Ritiro precampionato, continua il sodalizio tra la Lazio e Auronzo di Cadore

© foto www.imagephotoagency.it

Sarà la bellezza del posto, sarà l’aria buona, sarà la tranquillità e il verde ma la Lazio non vuole lasciare Auronzo di Cadore. La società biancoceleste ha confermato la sede del ritiro estivo sotto le Tre Cime di Lavaredo per le prossime due stagioni. L’accordo sarebbe stato trovato, come riporta il Corriere delle Alpi, tra il Comune di Auronzo e la Media Sport Event, la società incaricata ad organizzare il ritiro delle aquile. Ci sono ancora dei dubbi sulla struttura che ospiterà la Lazio. l’hotel dove ha sempre alloggiato la squadra capitolina, l’Hotel Auronzo di via Roma, non è certo della riconferma e la Lazio potrebbe spostarsi al Grand Hotel Misurina, l’unico quattro stelle disponibile situato ai piedi di Sorappis e le Tre Cime di Laveredo. Una sistemazione più periferica ma che non dispiacerebbe nè a Petkovic nè al presidente Lotito visto che dalla sua casa di Cortina d’Ampezzo la distanza per raggiungere i suoi ragazzi non sarebbe proibitiva e basterebbe attraversare il Passo Tre Croci per fare una visita alla squadra. Il rinnovo del sodalizio con la Lazio costerà al comune di Auronzo  120 mila euro all’anno, il tutto sarebbe stato deciso dalla Giunta Comunale con delibera del 25 marzo scorso con il sindaco Daniela Larese Filon, la vice Anna Vecellio Del Monego, gli assessori Lorenzo De Martin e Dario Vecellio Galeno e il segretario Dario Molinari. Un accordo quello tra i biancocelesti e il comune bellunese che è “positivo per i notevoli benefici promozionali e per il favorevole riscontro di immagine al comprensorio”, anche perché nelle precedenti edizioni ( Lazio presente ad Auronzo dal 2008 ) le presenze turistiche sono aumentate in maniera esponenziale nel mese di Luglio”. Uno dei nodi fondamentali resta quello dell’hotel dove alloggerà la Lazio durante il ritiro estivo. La Cooperativa 13 maggio vorrebbe prendere in gestione per un anno l’Hotel Auronzo ma manca la firma con il curatore giudiziario di Roma. Il fatto è che tutto deve passare attraverso la Procura di Perugia, che si è occupata dell’inchiesta relativa all’ex proprietario Ciro Di Pietro e del sequestro del capitale sociale. Nubi non ce ne sono per quanto riguarda il centro sportivo dove si allenerà la Lazio che sarà di nuovo lo Stadio Rodolfo Zandegiacomo, in riva al Lago di Santa Caterina.

Articolo precedente
Radu ‘ultras’ provoca i romanisti. Multa in arrivo?
Prossimo articolo
Hernanes: “In allenamento non sbaglio mai… Il derby è una partita che sento molto”