Connettiti con noi

Campionato

Radiosei, Focolari: «Lulic voleva giocare con l’Udinese, invece credo tornerà nel 2021»

Pubblicato

su

lazio lulic

A RadioRadio le parole di Focolari, Melli e Vocalelli su Lazio-Udinese

Lazio-Udinese è la sfida delle 12.30 di domenica. Ai microfoni di RadioRadio a presentare la partita sono stati Alessandro Vocalelli, Franco Melli e Furio Focolari. Ecco le loro parole.

Furio Focolari

«Lulic cinque giorni fa era convinto di poter giocare con l’Udinese, poi invece deve aver avuto qualche problema perché è tornato in Svizzera, la Lazio non fa comunicati ma credo che qualche cosina non sia andata come pensava. Era convinto di rientrare, dovrà aspettare ancora un po’ e se ne riparlerà con l’anno nuovo, del resto quest’anno la Lazio non lo ha mai avuto. Udinese è squadra insidiosa, De Paul è un giocatore incredibile. Inzaghi potrà scegliere, magari terrà qualcuno a riposo perché tre giorni dopo c’è una partita molto importante in Champions League. L’Udinese la ricordo bene contro la Roma, quando fece una grande partita senza meritare la sconfitta. Credo giocheranno Hoedt e Radu, e che verranno preservati Patric e Luiz Felipe».

Alessandro Vocalelli

«Io credo che tra le squadre abbordabili l’Udinese sia la più fastidiosa, una squadra che ti può mettere in difficoltà e ha giocatori molto qualitativi come De Paul. La Lazio è favorita, sta dimostrando di essere forte e concentrata, con un allenatore molto molto bravo, però i friulani li trovo ostici, non sai mai in che giornata sono, trovano giornate in cui si sfaldano e giornate in cui riescono a renderti la vita difficile. A Firenze e Reggio Emilia hanno fatto due ottime partite. Mi aspetto comunque che la Lazio vinca. Mi aspetto Milinkovic in campo, uno di quelli a cui giocare lo diverta sempre, penso metterà minuti nelle gambe in vista del Dortmund, partita in cui la Lazio o vince o perde, il pareggio – se il Bruges vince con lo Zenit – non sposterebbe nulla».

Franco Melli

«Con l’Udinese inizia una serie di gare invitanti per cominciare un filone di vittorie da qui al 20 dicembre, giorno di Lazio-Napoli. Credo che con tutto il rispetto dell’Udinese la Lazio non possa permettersi di staccare la spina proprio adesso sul più bello. L’Udinese segna molto poco».

Luigi Ferrajolo

«L’Udinese è inferiore alla Lazio e io sinceramente credo che i biancocelesti abbiano superato il momento difficile. Non vedo sinceramente i friulani come un ostacolo particolarmente ostico, a differenza dei miei colleghi».

Advertisement