RadioRadio: «Acerbi multato, Inzaghi aspetta top-player. Champions? Così le perde tutte»

lazio inzaghi
© foto foto Matteo Gribaudi/Image Sportnella foto: Simone Inzaghi

Diversi noti giornalisti sportivi esprimono un giudizio sul momento biancoceleste.

Nel consueto dibattito di RadioRadio si è parlato del momento Lazio. Franco Melli, Furio Focolari, Paolo Cericola, Fernando Orsi e Stefano Agresti hanno detto la loro sul mercato della prima squadra della Capitale nella trasmissione “RadioRadio Lo Sport”.

Paolo Cericola

Quattro o cinque giocatori verranno piazzati, il più importante è Milan Badelj. L’alleggerimento della rosa deve essere fatto. A me risulta che Acerbi verrà multato. Gli impegni di Federico Pastorello hanno impedito incontri tra la dirigenza e l’entourage del giocatore. Acerbi si sente un top player alla stregua di Immobile, Luis Alberto e Milinkovic e ritiene giusto chiedere un adeguamento di un contratto sul milione e otto che percepisce attualmente. E’ un professionista esemplare, fa gruppo, è un leader, arriva alle 11 di mattina quando l’allenamento è previsto per le 16. E’ rimasto male sulla situazione del nutrizionista, sponsorizzato da altri compagni, e anche il famoso fisioterapista Gasparini, ora con Lulic a Desenzano del Garda, che era un altro vicino al gruppo storico e all’allenatore. L’adeguamento del contratto promesso dalla società? La Lazio ha i suoi tempi, su alcune cose. Credo che problemi non ce ne saranno, Pastorello è tra i più vicini alla Lazio, Oggi Acerbi si vedrà con Tare e Peruzzi, la Lazio ha due codici interni, uno che va dritto verso Peruzzi, l’altro è societario. Una multa la prende sicuramente. Muriqi? La Lazio voleva un innesto con le caratteristiche di Petagna.

Stefano Agresti

Credo che ci sia un incontro in settimana tra Pastorello – procuratore del giocatore -, Acerbi, Lotito e Tare per stemperare e chiudere la questione. E’ stato detto e scritto che Francesco avrebbe rifiutato una offerta da 2,8 milioni, e lui sostiene di non aver mai ricevuto alcuna offerta. E’ furibondo per essere stato fatto passare per mercenario. Acerbi ha chiesto tre milioni e mezzo e si aspettava che la Lazio facesse sapere che non è vero che lui ha rifiutato i 2,8. Lui dice: “Mi stanno facendo passare come quello che ha rifiutato un rinnovo con adeguamento importante”, pensa che la Lazio dovesse smentire voci in tal senso. La Lazio ha speso 30 milioni sul mercato, in estate gli altri club non hanno speso moltissimo di più, tranne il Napoli e l’Inter.

Nando Orsi

Io ho capito poco sul caso Acerbi. Credo si risolverà tutto in breve. Fares e Muriqi non mi entusiasmano tanto ma è comunque un passo avanti perché Inzaghi può cominciare a lavorare con qualche calciatore nuovo. Inzaghi aspetta però qualcosa di più corposo e sostanzioso, mancano due settimane all’inizio del campionato. Inzaghi non è contento, penso sia giusto attendersi di più, ha dimostrato da allenatore che qualcosa può chiedere. Il Milan ha preso Tonali, il Napoli Osimhen, l’Inter Kolarov e Hakimi, la Juventus Kulusevski, Arthur e Mcckenzie, giocatori potenzialmente titolari. La Lazio ha preso due giocatori che fanno le riserve.

Franco Melli

La Lazio si sta mettendo sulla strada di perderle tutte in Champions. Sono due mesi che si parla di Muriqi e Fares, ma non ha più Lulic e forse Leiva, anche se oggi arrivano notizie consolatorie. Io vedo che le altre prendono i titolari, la Lazio riserve.

Furio Focolari

Non impazzisco per Fares e Muriqi, Fares viene da un crociato. Sono innesti che sono arrivati e che faranno migliorare la Lazio, perché Fares è meglio di Jony, ma si deve fare qualcosa di meglio. Questi due acquisti non bastano, non entusiasmano, anche se questo Muriqi è stato pagato 20 milioni. Fares se supera il problema del ginocchio è un gran bel giocatore, a me è sempre piaciuto. Io avrei preso con 20 milioni un difensore.