PRIMAVERA – Bonatti: «Vogliamo imporre il nostro gioco, sarà un mese fondamentale»

bonatti
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Bonatti, tecnico della Lazio Primavera, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM. “Come tutti gli allenatori ho dei pensieri. Abbiamo delle difficoltà di ritmo che abbiamo pagato anche nella sfida contro il Vicenza. Veniamo da un periodo nel quale abbiamo lavorato su dei contenuti di gioco all’interno degli allenamenti. Questo ci ha permesso di arginare le problematiche che abbiamo avuto in questo periodo, come ad esempio alcuni infortuni. Cercheremo di fare la partita sulle cose che abbiamo preparato impostando la partita sullo spirito di determinazione che abbiamo acquistato nel tempo, come abbiamo dimostrato nei match contro Napoli e Sampdoria. Dobbiamo avere uno spirito propositivo per proporre del gioco in diverse situazioni senza farci condizionare dalle nostre problematiche. Stiamo lavorando sull’assetto difensivo. Abbiamo inserito nuovi concetti riguardanti la linea difensiva perché abbiamo avuto delle difficoltà a leggere determinate situazioni, complice l’adattamento di alcuni giocatori in un ruolo nel quale non erano abituati a giocare. Sono contento, ma ci sono sicuramente delle cose nelle quali dobbiamo ancora lavorare. Non faccio un distinguo tra il rendimento in casa e quello in trasferta perché l’idea che noi abbiamo nell’impostare la partita è quello d’imporre il nostro gioco; a volte ci riesce a volte meno però la volontà è sempre quella. Non faccio un calcio speculativo, mi piace far giocare la palla e speriamo di farlo anche domani. La gara contro il Cesena sarà diversa dalle altre perché affrontiamo una squadra che adotta un sistema con delle caratteristiche di gioco differenti da quelle che abbiamo già affrontato e quindi sono curioso di vedere come ci approcceremo al match. Mi riservo ancora qualche ora per decidere la formazione perché ho ancora un paio di dubbi. Se i ragazzi mi lasciano dei dubbi vuol dire che io reputo pronti più ragazzi per una maglia da titolare. Credo che in assoluto il prossimo sia il mese più importante perché dovremo affrontare delle gare importanti con delle problematiche, ma abbiamo uno spirito di rivalsa dopo la gara non positiva svolta contro il Vicenza. Mi sono assunto la colpa per quanto riguarda la scelta degli uomini e la disposizione tattica, ma ora dobbiamo rifarci a partire dalla partita di domani”. 

Fonte: sslazio.it