Connettiti con noi

Hanno Detto

Piscedda: «Cagliari squadra da temere. Regista del futuro? Ci vorrebbe un Jorginho…»

Pubblicato

su

L’ex biancoceleste Piscedda ha parlato in vista di Cagliari-Lazio

Massimo Piscedda, ex difensore della Lazio, ai microfoni di Radiosei ha parlato in vista della partita in casa del Cagliari.

CAGLIARI – «Adesso giocare a Cagliari non è facile, è nettamente in ripresa. Anche un punto con la Lazio per loro potrebbe valere oro. Mi aspetto una squadra in condizione mentale, aggressiva e con buoni singoli, soprattutto in avanti. C’è Joao Pedro, ma non solo. Bellanova sta giocando molto bene, Cragno fa grandi parate. È un portiere esplosivo, non molto alto, un piccolissimo Peruzzi. È una squadra da temere, ma se la Lazio continua la crescita può vincere. Non sarà facile, ma possibile».

REGISTA DEL FUTURO – «Con l’assenza di Cataldi, l’unico che può adattarsi in quel ruolo in corso d’opera è Basic. Più o meno quel ruolo l’ha fatto al Bordeaux anche se con un altro mediano al suo fianco. Quello del regista non è un ruolo in cui ti puoi improvvisare. Maxime Lopez del Sassuolo è bravo, ma non ha caratteristiche difensive. Se giochi con uno come lui devi avere sempre il pallone. Sarebbe importante avere uno alla Jorginho che ha qualità in entrambe le fasi di gioco».