Pirozzi, sindaco di Amatrice: «Eternamente grato alla Lazio per quanto fatto»

bandinelli lazio latina
© foto www.imagephotoagency.it

Prima di Lazio-Genoa c’è stato un triangolare in onore delle zone colpite dal sisma. Erano presenti allo stadio il sindaco di Accumoli e Amatrice. Proprio il primo cittadino di Amatrice, Sergio Pirozzi ha manifestato le sue sensazioni ai microfoni di Lazio Style Radio: «Ringrazio il mondo Lazio perché è straordinario con noi, anche oggi è stato importante portare all’Olimpico i nostri bambini. La Lazio ci è vicino e sarò eternamente grato al presidente, alla società, alla tifoseria. Avevo paura che portassimo male, invece il 3-1 ha dimostrato che siamo di buon auspicio. Dopo il sisma Lotito mi regalò la maglia di Wallace e con noi allo stadio ha segnato proprio lui. La Lazio sta facendo molto bene, le individualità hanno fatto la differenza. I tifosi possono essere orgogliosi della loro squadra che sta vivendo un momento importante. Le punte oggi ripiegavano, Anderson scalava sempre su Laxalt, quando non arrivava lui andava Parolo, se Wallace usciva Biglia lo copriva, lo spirito c’è. La Lazio poi ha un tridente che in campo aperto può far male e si è creata la giusta alchimia tra tecnico, squadra e tifoseria».