Pippo Inzaghi: «Ero sicuro che Simone sarebbe rimasto alla Lazio, ormai è romano»

pippo inzaghi
© foto Twitter @OfficialSSLazio

Le parole di Pippo Inzaghi sulla Lazio e non solo

Pippo Inzaghi è pronto a iniziare la sua nuova avventura sulla panchina del Benevento. Intanto ha rilasciato una lunga intervista a Sport Week in cui ha parlato anche del fratello Simone Inzaghi e della Lazio.

«Dopo 4 mesi fermo, avevo bisogno di una nuova sfida. Durante questo periodo ho studiato diversi colleghi. Gasperini, Giampaolo, Prandelli, Di Carlo, Mancini. E ovviamente mio fratello Simone. Sono stato con lui nella settimana di preparazione al derby vinto (Lazio-Roma 3-0 dello scorso 2 marzo n.d.r.). Non sono rimasto sorpreso dal fatto che sia rimasto alla Lazio. Ho sempre pensato che non sarebbe andato via, Simone ormai è romano e a Formello c’è il fulcro di tutto. Ha un rapporto straordinario con Lotito e Tare».

Lazio

«La nuova Serie A sarà molto interessante. La Juve è favorita, ma Inter e Napoli si sono avvicinate. Queste tre andranno in Champions League. Per il quarto posto sarà lotta aperta: il Milan può crescere con Giampaolo, l’Atalanta è una realtà consolidata, la Lazio è sempre competitiva e la Roma vorrà cancellare l’ultima annata negativa».

Famiglia

«Mi piacerebbe avere un figlio. Ho un rapporto molto forte con i figli di Simone. Lui dice che li vizio? Non è vero (ride n.d.r.), ma ci potrebbe stare. Sono lo zio».