Pioli soddisfatto: “Abbiamo meritato la vittoria contro un grande avversario. Milinkovic sta facendo molto bene”

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico biancoceleste Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, felice per la vittoria dei suoi ragazzi e per gli ottavi raggiunti: “Mi sono arrabbiato per il gol subito dopo il 2-0 anche perché fino a quel momento avevamo gestito la partita con grande lucidità, concedendo molto poco, nel primo tempo ci è mancata un po’ di precisione, non ci vogliono queste distrazioni. Sono molto contento per i miei giocatori perché hanno meritato il passaggio de turno con questa vittoria contro un grande avversario. L’atteggiamento della squadra è di una squadra attenta, vogliosa di fare la partita, è stata la prestazione collettiva di una squadra che voleva dimostrare di essere superiore e di voler vincere la partita. A fine del primo tempo ho detto alla squadra di continuare a giocare così, più andremo avanti nella partita e più avrebbero avuto l’opportunità di trovare gli spazi per poterli colpire. Ho cercato di rincuorarli perché a fine primo tempo forse loro si aspettavano di essere in vantaggio e li ho visti un po’ preoccupati. Il palo di Matri? Sono cose che succedono ma io sono rimasto positivo e ho cercato di trasmetterlo alla squadra, so che in campionato stanno facendo fatica ma conosco le caratteristiche dei miei giocatori e so che possiamo concludere la stagione in modo positivo. Milinkovic sta facendo molto bene, ma tutti i miei ragazzi meritano i miei complimenti”. 

Il tecnico biancoceleste è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Channel: “Abbiamo meritato di passare il turno in entrambe le gare. Nel primo tempo abbiamo messo grande attenzione, nel secondo abbiamo trovato le giocate per fare più di un gol negli spazi che per forza di cose ci hanno concesso. Gli avversari ci hanno costretto a lavorare tanto, ma i miei calciatori sono stati generosi. L’unica disattenzione è stata in occasione del loro gol. I subentrati hanno dato una grossa mano, Klose e Candreva hanno dato il massimo ed è un segno positivo per tutta la squadra. Sassuolo? E’ una gara importantissima, mette in secondo piano il sorteggio di Europa League. Hanno giocatori importanti ed esprimono un bel calcio. Milinkovic? E’ evidente che ha grandi potenzialità. Può diventare un centrocampista ancora più completo che può migliorare in fase di contenimento”.

Mister Pioli ha parlato nella consueta conferenza stampa post-partita:

Molto bene nel secondo tempo, ma anche nel primo la Lazio non ha giocato male. I cambi sono stati decisivi…
“Abbiamo vinto meritatamente, abbiamo gestito la gara molto bene. Nel primo tempo mi raccomandavo di chiudere bene gli spazi e lavorare perché poi le occasioni sarebbero arrivate. I cambi hanno dato un ottimo contributo e sono molto soddisfatto. Se non avessimo commesso l’ingenuità sul gol del Galatasaray sarebbe stata una serata perfetta”.

Che cosa ha pensato a fine gara? C’è qualcosa che non le è piaciuto?
“La situazione del gol, perché abbiamo riaperto la gara dopo averla in pugno. Ci voleva più attenzione, tutta la squadra doveva fare meglio. A fine gara ho pensato che la squadra si merita questo successo perché in Europa stiamo facendo bene. Stasera c’è soddisfazione, abbiamo eliminato un avversario non facile. Non sarà sufficiente arrivare agli ottavi per dire che abbiamo fatto il nostro dovere, dobbiamo andare più avanti per essere soddisfatti di noi stessi”.

In Europa state mostrando una capacità di fare gol che in campionato non si vede. È un discorso di motivazione?
“La nostra motivazione era quella di ripetere la stagione precedente, le motivazioni ci sono anche per il campionato. In Italia siamo molto più attenti alla fase difensiva e per noi diventa più difficile imporre il nostro gioco. Abbiamo pareggiato tanto ma tirato moltissimo in porta e questo vuol dire che manovriamo bene il gioco ma ci manca l’ultimo passaggio, su questo dobbiamo migliorare”.

Può essere considerata una svolta la gara di oggi? Ti piacerebbe ritrovare il Leverkusen?
“Quest’anno mi avete fatto molte volte questa domanda, vincere dà fiducia. Io credo che stasera dobbiamo essere convinti di avere le possibilità per andare avanti contro avversari temibili. Sinceramente mi auguro di non incontrare le italiane se dovessero passare, poi chi arriva arriva, sarà sicuramente difficile sia per noi ma anche per i nostri avversari”.