Pioli: “E’ un buon risultato, ma potevamo vincere. Ho grandi aspettative, puntiamo ad arrivare più avanti possibile”

© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio ottenuto dalla Lazio sul campo del Galatasaray. “E’ un buon risultato, però poteva essere diverso. Abbiamo avuto le occasioni per colpire. Peccato, avremmo meritato“. Sulle risposte della squadra: “Ho grandi aspettative, mi aspetto sempre questo tipo di prova. Lo spirito è stato quello giusto. A parte l’errore sul gol subito, quel che conta è aver giocato la partita. La qualificazione è aperta, l’avversario è di livello“. C’è stato un calo nel secondo tempo? “No, si è giocato a grandi ritmi così come loro. La squadra ci ha creduto sempre“. Sul gioco offensivo: “Avevo chiesto questo alla squadra, l’importante è provare sempre a fare la partita, rubare palla e poi gestirla. Le qualità ci sono, ora abbiamo passato il brutto momento“. Infine: “Europa League primo obiettivo stagionale? Sicuramente, in campionato siamo in ritardo, ma dobbiamo comunque crederci. In Europa puntiamo ad arrivare più avanti possibile, considerato anche le grandi squadre presenti”.

Il tecnico biancoceleste a Lazio Style Radio ha aggiunto: “Credo che sia un risultato positivo ma poteva essere migliore, la squadra ha messo in campo una buona prestazione giocando la gara con grande spirito e determinazione cercando  di fare la partita e di non subire l’avversario che di solito crea molto. Abbiamo fatto bene solo che qualche azione andava sfruttata meglio. Mi aspettavo altri giocatori del Galatasaray in campo ma la loro posizione, e il loro atteggiamento, era quello che avevamo preventivato, con un terzino che attaccava molto, lavorando bene sotto palla. Dovevamo sfruttare meglio le situazioni nel secondo tempo. La gara contro il Frosinone arriva molto presto, domani torniamo a Roma e ci metteremo subito a lavoro, ma è una partita importante perché se vogliamo recuperare punti bisogna vincere. Il turno in Europa è ancora tutto da conquistare. Il campionato ci deve vedere ancora protagonisti quindi domenica scenderà in campo una formazione competitiva”.

Pioli ha parlato anche nella consueta conferenza stampa post-partita:

Ci sono rimpianti?
“Meritavamo la vittoria e ci abbiamo provato. La squadra non ha mai smesso di giocare e lottare, peccato non aver sfruttato le tante occasioni create. Il risultato è un piccolo vantaggio, ma è ancora tutto da decidere”.

Perchè Anderson dall’inizio?
“Ho messo in campo i giocatori migliori per questa partita. Sulle fasce si poteva lavorare meglio e ho scelto Anderson e Lulic, che in settimana ho visto leggermente meglio rispetto a Candreva”.

Si aspettava un Galatasaray così rinunciatario?
“Quando giocano in casa vogliono mettere sotto gli avversari con ritmo e intensità. Hanno trovato un avversario che vuole lo stesso, siamo stati più bravi, è stata una partita combattuta e gli avversari sono andati in difficoltà perché la mia squadra ha interpretato meglio la partita”.

Le sostituzioni erano programmate?
“Chi entra prima o dopo non è rilevante, sono tutti importanti. Ripeto, ho tante scelte, chi è stato in campo dal primo minuto e chi è subentrato ha fatto benissimo”.