Perinetti: «Per la ripresa serve compattezza. Se il calcio si ferma…»

Perinetti
© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore sportivo, Giorgio Perinetti, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per dire la sua sulla ripresa del campionato

Giorgio Perinetti ai microfoni di TMW Radio si è espresso sulla ripresa del campionato. Ecco le sue parole:

«Vorrei dire di non partire troppo negativi: stavamo tutti aspettando che il campionato potesse riprendere, con le campagne dei giornali e le speranze di tante persone. Ora che siamo vicini alla ripresa andiamo a vedere cosa è storto: per me è importante la compattezza nel voler riprendere a giocare, se il calcio si fosse fermato saremmo andati incontro a conseguenze molto gravi. Ovviamente ci sono le difficoltà del caso, partendo dalla speranza che il virus rimanga calmo e quieto. Tra il dire e il fare c’è in mezzo un mare di situazioni da risolvere: intanto si è parlato di estendere i contratti, del mercato e delle cose conseguenti. Rimane aperta la questione Lega Pro, che aveva espresso un indirizzo ben deciso. Ricordiamoci però che tutto è sottoposto al Consiglio Federale, e questo è stato fatto. Chi fa calcio e accetta le sue regole sa che ci sono organismi che decidono, e la delibera è corretta. Ora non saprei dire come potrà reagire la Serie C o mettere in atto le varie richieste: ci sono costi e problemi importanti, lo vedremo nei prossimi giorni. Ogni decisione comporta sofferenze, ad esempio in B ultimamente si era cambiato idea rispetto all’inizio. La Lega Pro invece è stata sempre abbastanza chiara su questo discorso, quali siano le motivazioni faccio fatica a dirlo: sicuramente è una sorpresa, e ci saranno criticità che vedremo come potranno essere superate».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy