Pedro Neto: «Voglio diventare un grande giocatore della Lazio, lavoro per questo» – VIDEO

[video_laz24 url=”https://player.vimeo.com/external/324934558.m3u8?s=660d6ad50994db05bbca98b0d7aaacd1dacc2800″ autoplay=”true” width=”100%” height=”300″ mute=”false” repeat=”false”]

Le parole di Pedro Neto dopo la vittoria della Lazio sul Parma

Una domenica perfetta quella della Lazio che ha battuto per 4-1 il Parma in una gara dominata in lungo e in largo nei 90 minuti. Alla fine del match Pedro Neto è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: «Mi fa piacere giocare all’Olimpico perchè i tifosi sono fantastici voglio lavorare e stare in campo perchè è quello che mi piace più fare nella vita. Voglio giocare, se faccio la punta, il difensore o l’esterno, gioco dove vuole il mister e faccio quello che mi dice, mi piace solo giocare a calcio. Il mister ha detto che dovevamo stare attenti e fare gol oggi siamo entrati con la voglia di vincere, abbiamo avuto molte occasioni e abbiamo fatto gol, dopo la sosta dobbiamo tornare così. Mi hanno detto che devo portare lo champagne perchè ora gioco ma a parte gli scherzi loro mi aiutano tanto, voglio continuare così per continuare a giocare. Voglio diventare un grande giocatore della Lazio, per questo lavoro tutti i giorni, questo è il mio sogno. Giocare in Coppa o in campionato è lo stesso, voglio fare il mio primo gol e vorrei farlo in tutte le competizioni».

 

Le parole del giovane portoghese in mix zone. «La nostra è stata una bella partita, una bella vittoria. Dobbiamo continuare così dopo la sosta per raggiungere il nostro obiettivo. Una Lazio perfetta? Si, abbiamo pensato solo a vincere e l’abbiamo portata a casa. La classifica? Noi giochiamo gara per gara, vogliamo vincerle tutte per provare a raggiungere il nostro obiettivo. Il gol? Mi piacerebbe tanto segnare, purtroppo non è arrivato. Io continuo a lavorare e a prendere minuti per migliorare sempre. Sono un giocatore giovane e devo imparare. I miei compagni mi aiutano e io cerco di ascoltarli e di imparare da loro. Devo migliorare in tutti gli aspetti, soprattutto nei movimenti senza palla. Al Braga facevo l’esterno, ma io faccio quello che il mister mi dice, se vuole che gioco in difesa gioco anche lì. Milan – Inter? Spero in un pareggio»