Connettiti con noi

Hanno Detto

Ballotta «Non mi aspettavo l’arrivo di Sarri. E su Strakosha…»

Pubblicato

su

ballotta

L’ex portiere Marco Ballotta ha voluto dire la sua sul momento della Lazio, parlando di Sarri, di mercato e di portieri

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Tuttomercatoweb, l’ex portiere della Lazio Marco Ballotta ha analizzato il momento dei biancocelesti, toccando tantissimi temi. Queste le sue parole.

SORPRESA – «Sarri non me l’aspettavo. Dopo l’addio di Inzaghi, la società aveva l’obbligo di prendere un profilo importante e il suo lo è. È un allenatore che si fa sentire e che fa giocare la squadra secondo principi ben precisi. Se fosse rimasto Inzaghi, Lotito avrebbe dovuto cambiare tanti giocatori. Ora con Sarri bastano pochi innesti per costruire una squadra di valore«.

PORTIERI – »Alternanza Strakosha/Rreina? Purtroppo era destinata ad andare così, l’ho detto subito. Reina non è un portiere qualsiasi, ha carisma e per la sua qualità con i piedi è l’ideale per chi vuole fare un determinato tipo di gioco. Si vedeva che la squadra si trovava bene con lui. Strakosha non ha fatto un salto di qualità mentale, Inzaghi ha fatto giocare chi stava meglio».

STRAKOSHA – «Considerando che c’è un allenatore diverso, si potrebbe anche continuare con lui. Certo è che non sarà facile per Strakosha, perché sa di avere a fianco un portiere di alto livello e di non poter sbagliare. Se vuole crescere però non deve pensarci, ma andare in campo e fare bene. Negli anni passati, quando non c’era Reina, gli si perdonava anche qualche errore. Poi la competizione si è alzata e lui non ha fato il salto di qualità richiesto. La concorrenza doveva essere una cosa positiva, invece non l’ha saputa sfruttare. Ma è giovane ancora…».

Advertisement