Connettiti con noi

Hanno Detto

Pancaro: «La Lazio non ha meritato di perdere con il Napoli. Occhio al Cagliari»

Pubblicato

su

Giuseppe Pancaro – ex di Lazio e Cagliari – ha commentato la gara di sabato tra le due squadre: ecco le sue parole

L’ex Giuseppe Pancaro è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare del momento della squadra di Sarri e commentare il prossimo impegno col Cagliari. Ecco le sue parole:

DOPPIO EX – «Cagliari e Lazio sono le due squadre dove ho trascorso più tempo, le più importanti. Che partita mi aspetto? Sicuramente una partita complicata per la Lazio perché il Cagliari dopo un avvio con grandissime difficoltà sembra aver trovato la quadratura del cerchio, è in salute e in forma. Sarà sicuramente una partita complicata per entrambe perché anche la Lazio domenica ha perso col Napoli, ma non è una sconfitta meritata per quello che le squadre hanno fatto sul campo e il pareggio poteva essere il risultato più giusto, arriva in buone condizioni. È una gara molto importante per tutte e due ma non decisiva, continuare con un risultato positivo per entrambe significherebbe un ulteriore conferma che la strada che stanno percorrendo è quella giusta. Anche da un punto di vista di continuità di risultati e prestazioni ma anche credere in quello che uno sta facendo, i risultati sono importanti».

LAZIO – «L’approccio è positivo, l’inizio della partita è positivo. La sensazione è che alla fine calino un po’ le energie e nel finale la squadra vada in difficoltà forse anche a causa degli infortuni che comportano poche rotazioni e anche dalla panchina c’è poca possibilità di incidere».

COPPE – «Di positivo dell’essere usciti dalla Coppa Italia e dall’Europa League non c’è niente. Ci sta nel calcio di perdere e di uscire. L’unico aspetto positivo è che la Lazio può preparare con una settimana tipo le partite e quindi può avere questo piccolo vantaggio. Non da sottovalutare l’assenza di Cataldi perché in quel ruolo si alza il gioco di Sarri e li potrebbe esserci un problema. Luis Alberto da playmaker? Sì, è un giocatore straordinario con una qualità sopra la media. Interpreterà quel ruolo con le sue caratteristiche. Per una squadra che vuole giocare a calcio e fare del possesso palla un’arma, secondo me Luis Alberto in quel ruolo può essere un grande giocatore».

CAGLIARI – «I tifosi del Cagliari sono straordinari perché riescono a incitare la squadra con una passione che in casa diventa un’arma in più. Ci sarà un ambiente caldo».