Palombi: «Non dimenticherò mai il gol di ieri. Al derby sarò allo stadio insieme a Germoni»

palombi
© foto lazio news 24

Esordio da titolare e gol per Simone Palombi, già in rete alla prima partita con la maglia della Ternana in Coppa Italia.
Ieri è arrivata la prima gioia anche in campionato per il classe 1996 intervenuto pochi minuti fa ai microfoni di Radio Incontro Olympia: «Non dimenticherò mai la giornata di ieri. Il primo goal in serie B è stata una grandissima emozione, mi dispiace soltanto per la sconfitta. Per un attaccante il goal è fondamentale, l’ho cercato e voluto lavorando tanto giorno dopo giorno. Quest’anno sto facendo un’esperienza formativa importante, non credevo fosse così ma la differenza con la primavera è abissale. La cura soprattutto del comportamento è fondamentale e c’è molto da imparare. Si guarda e cura ogni dettaglio e bisogna stare molto attenti senza trascurare nulla».

Sul trasferimento a Terni: «Non rimpiango la mia scelta di andare a giocare, è stata una scelta voluta e condivisa in estate dopo il ritiro con la Lazio. Sto imparando molto, non è semplice per un giovane trovare spazio in serie B ma sono sempre convinto che il lavoro fatto in settimana porta i suoi frutti. Mi aspettavo il successo di Inzaghi, conosco tutto lo staff e non si accontentano mai, curano ogni particolare. Era così in primavera e stanno facendo lo stesso in prima squadra. Sono contento per loro, per la Lazio e per i tifosi che se lo meritano. In estate non era semplice la situazione, la forza di Inzaghi è stata quella di aver creato un gruppo tirando fuori il meglio da ogni singolo calciatore, le sue idee stanno portando la Lazio in alto».

Su Immobile:«Alla Lazio serviva un attaccante come Ciro, segna molto e lavora tantissimo per la squadra, corre e aiuta sempre i compagni. Mi rivedo molto in lui, anche per caratteristiche, spero di ripercorrere la sua carriera».

Sul futuro: «Il mio obbiettivo è quello di tornare alla Lazio. Adesso sto bene alla Ternana e penso soltanto a fare il massimo qui, però il mio obbiettivo è quello di tornare alla Lazio. Sono contento per Lombardi e Murgia. Murgia è il sostituto perfetto per Biglia, sono le sue caratteristiche lui è un regista. Vedo spesso le partite della Lazio insieme a Germoni. Il 4 dicembre saremo allo stadio per il derby, non possiamo mancare. Giochiamo il 3, il giorno dopo siamo a Roma, tutte le partite valgono tre punti ma il derby non è paragonabile a nient’altro».